Carlo e Pietro, “Destinazione Paradiso”…

Dieci anni fa la tragedia che sconvolse la città. I due fratelli Alonzi, di 19 e 17 anni, persero la vita in un incidente stradale avvenuto a poca distanza dal centro di Sora.

Le sirene delle ambulanze sono ancora nelle nostre orecchie. Le centinaia di persone presenti nella camera ardente del SS. Trinità sono ancora nei nostri occhi. Due fratelli giovanissimi stesi sull’asfalto di via Pietra Santa Maria, a due passi dalla Madonna della Neve, in una domenica sera di Marzo nella quale nulla lasciava presagire un dolore così grande. La corsa in ospedale, i tentativi disperati di strapparli alla morte, la fine. Quel lutto fu di tutti i sorani.

Il giorno dopo l’incidente piovve, anche il cielo pianse per quelle due vite spezzate all’improvviso. Poi, i funerali alla Madonna della Figura, i compagni di scuola in lacrime, gli amici di sempre abbracciati, le note di “Destinazione Paradiso” in un video pubblicato su internet.

Avevano solo 19 e 17 anni, Carlo e Pietro Alonzi. Da quella tragica notte del 2008, i ragazzi riposano nel cimitero di Sora, uno accanto all’altro. Come ogni anno nel mese di Marzo, li abbiamo visti comparire sulle bacheche degli annunci funebri, e subito siamo tornati tutti con la mente a quei tragici giorni. Ieri pomeriggio, qualche giorno dopo il decimo anniversario di quella bruttissima sera, è stata celebrata una S. Messa in loro suffragio nella Chiesa di S. Bartolomeo.

Sora non dimentica.

 

SPONSOR

Grandi opportunità su elettrodomestici e TV selezionati dagli esperti.

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.

SPONSOR

Maxi sconti su tantissimi prodotti selezionati per te. Promozione valida fino al 17 Novembre.