giovedì 21 agosto 2014

«Carnello abbandonata», lo sfogo di Loreto Pagnanelli

Mille problemi irrisolti per parte della popolosa frazione compresa nel Comune di Sora

Il completo abbandono in cui versa il centro abitato di CARNELLO è sotto gli occhi di tutti. E’ una situazione che peggiora ogni giorno di più tra l’indifferenza totale dell’amministrazione Comunale e di qualche illustre e “dotto” consigliere che quotidianamente vi transita. Piazza Marco Tullio Cicerone è diventata una discarica a cielo aperto, vi si trova di tutto, la pulizia non viene fatta da mesi, l’ultima risale al mese di giugno, fatta dal Comitato Festeggiamenti che addirittura provvide anche a bonificare da erbacce, rovi e sterpi le aiuole sottostanti gli alberi che circondano la piazza. La settimana scorsa un gruppo di pensionati, a cui va un plauso, ha addirittura sostituito il rubinetto della fontana, che da anni perdeva acqua ed il cui problema era stato segnalato numerose volte a chi di dovere.

La potatura degli alberi della piazza non è mai stata fatta. Gli operatori ecologici da anni non effettuano più la pulizia delle strade (via Bonomi, Via Molino, Via Caio Mario, Via Madonna della Stella, ecc.) e solo grazie ai residenti, che provvedono a ciò, esse continuano ad avere un certo decoro. Oltre al centro abitato di Carnello, anche l’immediata periferia è diventata una discarica di rifiuti: infatti, nelle ore notturne, i residenti dei centri vicini in cui vige la raccolta differenziata scaricano nei cassonetti (tra l’altro senza coperchi) ogni ben di Dio, contribuendo in modo sostanziale a degradare il territorio sia dal punto di vista del decoro sia da quello sanitario. Inoltre, con tale comportamento contribuiscono ad aggravare ancor più il costo, già altissimo, dello smaltimento rifiuti che grava pesantemente su noi cittadini sorani.

Altro fatto grave e sconcertante è lo stato in cui si trova il ponte di Carnello. Il rivestimento in travertino delle colonne si è letteralmente staccato e con esso anche il pavimento, il tutto sotto l’indifferenza totale di chi di dovere. Il mancato accertamento delle responsabilità, da parte degli organi competenti, per tale situazione, visto che persiste da anni, nonché la totale assenza di manutenzione, ha provocato e provoca giornalmente il degrado continuo del ponte stesso, mettendo a rischio l’incolumità dei pedoni.

Non si riesce a comprendere il perché di questo totale abbandono, del completo disinteresse a quelli che sono i reali problemi della collettività di Carnello, anche perché chi dovrebbe dare disposizioni e provvedere in merito risiede nella zona ed è responsabile di tali servizi; inoltre, il territorio di Carnello è ben rappresentato presso l’Amministrazione da gente “colta” e che ha veramente ha a cuore i problemi dei…figli di Carnello. Con la presente interpreto, come presidente dell’Associazione Culturale SPS CARNELLO, la volontà di tutti i soci nonché dei residenti che sono stufi dello stato di degrado e di abbandono in cui versa il territorio di Carnello, e con esso tutte le periferie, e dell’indifferenza di chi è stato chiamato a risolvere tali problemi.

Loreto Pagnanelli

Commenti

wpDiscuz
Menu