«Carnello: un quartiere ignorato». La nota di Fabrizio Pintori (M5S)

«L’auspicio - sottolinea il consigliere - e che l’Amministrazione Comunale non resti sorda alle richieste avanzate dai residenti».

«Lo scorso 12 dicembre il M5S Sora aveva portato all’attenzione dell’Amministrazione De Donatis i problemi segnalati dai residenti del quartiere di Carnello (si veda il seguente link). Purtroppo, a distanza di sei mesi poco o nulla è stato fatto, se non un rattoppo delle buche in via Molino in occasione del mercatino natalizio. Questo intervento, però, sembra che alla lunga abbia fatto peggiorare la situazione anziché migliorarla. Rimane pertanto una situazione insostenibile e pericolosa del manto stradale fatiscente e pieno di buche, alcune di queste, molte profonde, a rappresentano una vera insidia per chi percorre la strada.

Inoltre, in via Bonomi – da circa due anni – ci sono vari lampioni spenti e la strada è buia e pericolosa.
I residenti, ormai stufi, chiedono che le Istituzioni ascoltino il loro disagio e forniscano soluzioni concrete e definitive che, oltre agli interventi di manutenzione stradale e di ripristino dell’illuminazione pubblica, portino anche a migliorare la regolamentazione del traffico nei pressi di Via Molino, Vicolo Molino e via Stella per mezzo dei sensi unici.

I cittadini richiedono, infine, una maggiore presenza della polizia locale per regolamentare e controllare meglio il traffico, anche in considerazione del fatto che, purtroppo, nella zona si verificano con un certa frequenza degli incidenti proprio per la pericolosità degli incroci, che viene ulteriormente aggravata per lo stazionamento di autovetture a ridosso degli stessi. L’auspicio e che l’Amministrazione Comunale non resti sorda alle richieste avanzate dai cittadini di Carnello». È quanto dichiara il portavoce e consigliere comunale del Movimento Cinque Stelle di Sora, .

SPONSOR

L'apertura fino alle 22 del supermercato situato a San Giuliano è già attiva.