2’ di lettura

EVENTI E CULTURA

Carte e cervello: i giochi in grado di migliorare le abilità mentali

Da moltissimi anni la scienza si interroga sul funzionamento del cervello umano.

La nostra mente è una macchina perfetta che nasconde ancora moltissimi misteri e i cui meccanismi sono davvero affascinanti. La comunità scientifica è però concorde su un fatto: il cervello può essere “allenato” e le abilità mentali potenziate in moltissimi modi. E ci sono alcune attività che sono migliori di altre per farlo. Oggi parleremo proprio di una di esse: i giochi di carte. Vediamo quali sono quelli che potrebbero farci diventare “più intelligenti”.

Numerose ricerche scientifiche hanno dimostrato l’utilità di alcuni dei giochi di carte più famosi al mondo per stimolare la mente e preservarla da alcune pericolose patologie degenerative. Tra i più studiati e analizzati in questo campo c’è sicuramente il poker, forse il gioco di carte per eccellenza.

Giocare a poker può aiutare in moltissimi modi. In primo luogo stimola le abilità di problem solving e quelle strategiche. In secondo luogo può aumentare la capacità di mantenere la calma e quella di tenere a lungo la concentrazione alta. Ma c’è anche un altro beneficio. Per avere successo in questa disciplina serve avere una mente sveglia e veloce nell’eseguire calcoli delle probabilità in tempi brevissimi. Un vero e proprio allenamento mentale.

Tra i classici dell’intrattenimento in grado di stimolare la mente un posto di primo piano spetta al blackjack. Sia nella versione “dal vivo” che in quella online, il blackjack è in grado di migliorare le capacità di coordinazione, di rendere più veloce il ragionamento e di allenare la memoria. Anche in questo caso servono decisioni rapide e calcoli veloci. Un buon modo per aiutare i neuroni e provare a ritardare i sintomi della demenza senile.

Pochi anni fa uno studio del polo universitario San Luigi di Orbassano  ha analizzato gli effetti che i giochi di carte di gruppo possono avere sulla mente degli anziani. Al centro dell’indagine il burraco, uno dei giochi più amati nel nostro Paese. I risultati della ricerca sono stati sorprendenti. Sembra infatti che giocare frequentemente a burraco possa aiutare a mantenere attiva la mente. Ricordare le regole e le carte che sono già state usate e le sequenze da seguire sono elementi che stimolano le capacità cognitive del cervello.

Ma c’è anche un altro beneficio legato ai giochi di carte comunitari che viene spesso sottovalutato: l’aspetto sociale. Chi gioca a carte stimola la capacità relazionale e sociale, rompendo l’isolamento culturale che spesso può portare a patologie depressive che accelerano l’effetto d’invecchiamento mentale.

Da non sottovalutare anche un gioco che oggi sembra finito nel dimenticatoio ma che ha grandi potenzialità in questo ambito: il Machiavelli. Machiavelli è un gioco tradizionale con infinite combinazioni e le cui partite possono durare anche alcune ore. Una palestra mentale a costo zero per aiutare la memoria e l’abilità a effettuare collegamenti logici.

A dare ulteriore conferma dei benefici di questo particolare intrattenimento sulla mente ha contribuito una recente ricerca canadese realizzata dal St. Micheal’s Hospital di Toronto. Secondo questo studio giocare a carte ha notevoli effetti positivi su chi ha sofferto di ictus poiché stimola i giocatori a compiere dei movimenti ripetitivi che contribuiscono al recupero delle funzioni fisiche, oltre a quelle cerebrali. E anche la ricerca nordamericana ha sottolineato, se ce ne fosse bisogno, ancora una volta l’importanza sociale di discipline come il bridge e gli altri giochi di gruppo.

Ci sono altri ambiti in cui le carte possono avere notevoli effetti benefici. E non soltanto per preservare le persone anziane dal declino cognitivo. Anche nelle generazioni più giovani possono favorire le abilità logiche e di calcolo e la velocità nel prendere le decisioni. In più giocare è un ottimo metodo per ridurre lo stress della quotidianità e permettere al cervello di ricaricarsi.

Oggi si gioca principalmente online ma la sostanza non cambia. Le carte sono in grado di attivare moltissime funzioni mentali e di mantenere la mente sempre in forma divertendosi.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti