4 anni fa

Cena di beneficenza pro-Uganda con il Dott. Vinciguerra: batte forte il cuore di Sora!

Il cuore di Sora che si conferma città e centro di solidarietà. Lo dimostra il grande successo ottenuto dalla serata, ispirata  da Augusto Vinciguerra ed organizzata dall’ “Associazione Amici degli Scouts Agesci”. L’incontro prevedeva una cena di beneficenza il cui incasso è stato interamente devoluto per la realizzazione di due progetti  in terra ugandese. L’evento  è stato  realizzato grazie all’impegno e alla grande generosità di  Augusto Vinciguerra, medico, scout cattolico, volontario e di tanti suoi amici e sostenitori, presso l’Hotel Valentino. L’invito ad essere presenti è stato raccolto con entusiasmo da oltre 250 persone.

Cena_660a

L’iniziativa è stata resa possibile per l’aiuto  energico ed alla fattiva collaborazione dello “Slow  Food” di Sora, coordinato da Matteo Rugghia. Importantissimo e di prim’ordine si è rivelato il servizio di cucina, di ricevimento e di sala svolto impeccabilmente, con  attenzione, simpatia e cura professionale dai docenti e dagli allievi dell’Istituto Alberghiero  di Sora. Ed è stato proprio il dirigente scolastico dell’IIS “L. Einaudi”, dott. Vinicio Del Castello, con una sua felice intuizione,  a mettere a disposizione “dell’agape fraterna”, sia gli insegnanti che gli  alunni, tutti entusiasti nel collaborare ad una serata così importante e significativa.  Anche tutti i prodotti serviti a tavola, sono stati offerti da oltre 50 ditte, fra  produttori ed  esercizi pubblici e privati. Sono numeri che, insieme, hanno reso possibile un incontro conviviale, trasformatosi in un  corale gesto, molto concreto,  di solidarietà.

Cena_660b

Ospite d’onore della serata è stata la gradita ed eccezionale presenza del prefetto di Frosinone, dott.ssa Emilia Zarrilli, che ha dimostrato, con la sua prima visita a Sora, sensibilità, attenzione e convinta adesione ai progetti solidali  in favore delle donne in Uganda, della Scuola a Kibubbu della diocesi di Lugazi e del “ Bishop Asili Hospital” di Luveero. Presenti anche il Commissario della Provincia di Frosinone, Giuseppe Patrizi  e Giacomo Iula, anche essi molto motivati su queste problematiche. Ma l’Africa non è stata l’unica protagonista della serata. Un vero e proprio “info-point” è stato il dott. Augusto Vinciguerra,  che, commosso,  ha ringraziato i presenti,  fra questi tanti scout cattolici adulti dell’Agesci, illustrando, nel contempo, i progetti che da un lustro “gli amici di Sora” sostengono  economicamente, proprio “a mò di un gemellaggio” di grande valore umano e sociale. L’evento ha rappresentato una grande dimostrazione di generosità da parte di tante persone che hanno a cuore la buona gestione delle risorse per l’acquisizione di strumenti medicali e di studio per l’Uganda. È stato questo  il senso di una incoraggiante  iniziativa. Una serata trascorsa in amicizia ed in allegria che ha prodotto, oltre il finanziamento dei “progetti ugandesi”, anche il  grande risultato di aver avvicinato le Istituzioni a tante persone.

Gianni Fabrizio

Commenti

wpDiscuz
Menu