«Chi tocca i fili muore». Mike Di Ruscio torna a parlare dell’ascensore nel Torrione Aragonese

Riceviamo e pubblichiamo il seguente testo a firma di Mike Di Ruscio.

«E’ capitato spesso nel dibattito culturale e sociale della nostra città, che determinati argomenti potessero diventare, per molti, tabù, o per rendere meglio l’idea, argomentazioni da evitare, quasi a ricordare un famoso avvertimento posto a ridosso dei cavi dell’alta tensione: “chi tocca i fili muore”. Questo comportamento ha generato nel tempo episodi di omertà vertiginosa, quasi a dover difendere e mantenere posizioni di comodo e che potessero in un futuro tornare sempre utili.

Questa pessima usanza ha generato spaventose prese di posizioni – talvolta contrastanti tra loro – che hanno permesso e dato la possibilità a molti di spadroneggiare senza problemi, e solo per la posizione – diciamo sociale, quella culturale la lasciamo ai posteri – si diventava o si diventa intoccabili, perché appartenenti ad un improbabile quanto immaginario e nostrano “cerchio magico”. Fatta questa premessa, che è diventata quasi doverosa ogniqualvolta si vogliano toccare argomentazioni sensibili, desidero tornare a parlarvi del progetto dell’ascensore nel Torrione Aragonese della Cattedrale e che vede protagonista uno degli ultimi baluardi storici di quello che era il sistema difensivo della città.

Qualche anno fa me ne sono occupato, sollecitando il mondo accademico e politico al fine di poter trovare una soluzione che fosse la meno impattante possibile e che allo stesso tempo restituisse alla città questo prezioso bene. Non ci furono risposte, ma solo – diciamo impropriamente – intimidazioni, che lasciavano intendere molto velatamente: “non è affar tuo”.

Sono da sempre stato convinto che tutto ciò che riguardasse la città, potesse essere e debba essere argomento di ogni singolo cittadini, pertanto declinai l’invito al silenzio e prosegui il percorso. Qualche giorno fa mi è capitato di tornare in Cattedrale e nella bacheca posta di fianco l’ingresso dell’ufficio parrocchiale ho notato affisso il progetto con le varie sezioni e piante dell’eventuale collocazione e realizzazione, che pare imminente.

Giova inoltre ricordare che l’interno del torrione della Cattedrale è stato, nel 2009, oggetto di un restauro finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con decreto ministeriale del 30/03/2006, i cui risultati finali il nuovo intervento andrebbe a vanificare, supponendo che l’installazione di un ascensore comporterebbe la demolizione, parziale o totale, delle volte già restaurate con dispendio di denaro pubblico. Per di più, chi conosce bene l’edificio sacro (pur non frequentandolo quotidianamente quanto coloro che ne lamentano gli attuali disagi) è a conoscenza del fatto che vi è un altro ingresso, all’interno del cortile del Vescovado, il quale potrebbe, più facilmente e con minor spesa, essere reso accessibile anche da quanti non possono autonomamente superare i pochi scalini metallici di cui è dotato.

Oggi credo che una sana e democratica discussione sul tema possa essere ripresa senza indugio e senza polemica. Per questo invito apertamente tutte le forze politiche, sociali e culturali che amministrano la nostra città in seno al consiglio comunale, il Sindaco e l’amministrazione, ma non solo, anche tutti quei cittadini che ritengono opportuno dire la propria. Non si tratta di discutere il progetto in sé e per sé, ma il metodo con cui si vuole, per così dire, abbattere le barriere architettoniche, ritenendo poco consona l’idea dell’ascensore stesso, perché, torno a ripetere, non esiste, come qualcuno ebbe a dire: “e mio e ci faccio ciò che mi pare” ma bensì un bene di tutti».

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
I più letti di oggi:
2.583
Adriano Belfiore compie 18 anni: tantissimi auguri!
1
EVENTI

Adriano Belfiore compie 18 anni: tantissimi auguri!

Un giorno molto speciale per un ragazzo altrettanto speciale.

1.386
REGIONE - Loreto Marcelli annuncia l'approvazione di sei importantissimi ordini del giorno
2
POLITICA

REGIONE - Loreto Marcelli annuncia l'approvazione di sei importantissimi ordini del giorno

Il consigliere regionale sorano ha chiesto e ottenuto l'impegno del Presidente Zingaretti per: la valorizzazione e tutela ambientale delle zone di San Casto (Sora) e Tracciolino/Gole Melfa (Casalvieri-Roccasecca); la dotazione dello strumento diagnostico PET/TAC all'Ospedale di Sora; l’esenzione del ticket per le persone ad alto rischio eredo-famigliare PDTA AREF; l'esenzione dal pagamento del ticket per le donne fino a 46 anni che ricorrono alla procreazione medicalmente assistita (oggi l'età massima è 43 anni); la dotazione di nuovi treni, biglietterie automatiche e l'eliminazione delle barriere architettoniche sulla ferrovia Avezzano-Roccasecca.

952
LAVORO - 2019 anno nero e dati allarmanti. L'analisi di Giuseppe Di Pede
3
POLITICA

LAVORO - 2019 anno nero e dati allarmanti. L'analisi di Giuseppe Di Pede

«Nel 2018 il tasso di disoccupazione in provincia di Frosinone era attestato al 13%. Nel 2019 è arrivato al 18%, esattamente il doppio del tasso nazionale». Il Responsabile Lavoro di Rifondazione Comunista analizza i dati del Sole 24 Ore.

833
SORA - Sabato 25 Gennaio gazebo informativo del Movimento Cinque Stelle
4
POLITICA

SORA - Sabato 25 Gennaio gazebo informativo del Movimento Cinque Stelle

Nuovo appuntamento con la campagna “Tra la gente, con la gente” in Piazza S. Restituta.

I più letti della settimana:
15.274
È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo
1
NECROLOGI

È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo

Si è spenta ieri a Roma.

12.866
Sei grande Valè!. L'applauso di Sora intera a Valeria Altobelli
2
CRONACA

"Sei grande Valè!". L'applauso di Sora intera a Valeria Altobelli

"I'm standing with you", progetto musicale a cura di Diane Warren, è un inno contro ogni forma di violenza e discriminazione. Il brano è candidato agli Oscar 2020, Valeria l'ha reso globale curando l'adattamento del testo in 6 diverse lingue cantate, 15 lingue parlate e 23 lingue scritte. La canzone è stata presentata in esclusiva e anteprima mondiale alla CNN negli USA, con la partecipazione dell'artista sorana.

12.544
Ci ha lasciato Mario Pasquarelli
3
NECROLOGI

Ci ha lasciato Mario Pasquarelli

Si è spento stamane all'alba in ospedale a Sora.

11.809
È venuta a mancare Stefania Guglietti
4
NECROLOGI

È venuta a mancare Stefania Guglietti

Si è spenta venerdì scorso a Roma, aveva 51 anni.

10.192
Maestra salva la vita a un bambino dell'asilo nido con la manovra di Heimlich
5
CRONACA

Maestra salva la vita a un bambino dell'asilo nido con la manovra di Heimlich

Il dramma iniziale e la gioia finale: in questo video la maestra Rosy Baccalini racconta il magnifico lavoro di squadra svolto insieme a tutte le colleghe della sua scuola.

Video più visti:
POLITICA

SORA - Passi carrabili: il Sindaco riferisce alla cittadinanza

Roberto De Donatis: «Non si tratta di accertamenti che definiscono la situazione in modo tassativo. Le valutazioni saranno effettuate caso per caso».

POLITICA

SORA - Chiusura viale San Domenico, il Sindaco: «Lavori necessari, ci scusiamo per il disagio»

Le dichiarazioni di Roberto De Donatis sulla chiusura del tratto di viale San Domenico compreso tra Marco Polo e la Basilica.

POLITICA

Ecco come sarà il 2020 di Sora. Intervista di fine anno al Sindaco, Roberto De Donatis

Scuola Renzo Piano, ripresa dei lavori nell'ex Tomassi dopo 15 anni, illuminazione pubblica, strade, marciapiedi, ponti lamellari, pista ciclabile e nuova scuola a S. Rosalia: il Sindaco illustra le novità dell'anno che sta per iniziare.

PROVINCIA

«Vivi con pazienza, sii forte e credi in te stesso»: l'insegnamento di Ilaria

Centinaia di persone e grande commozione ai funerali della sfortunata ragazza 24enne vittima di un drammatico incidente stradale la sera della vigilia di Natale.

POLITICA

SORA - La Farmacia Comunale diventa dal 51% al 100% di proprietà del Comune

Stop alla partnership con il privato e via al modello gestionale "in house".