50" di lettura

Ci scrive Valerio Di Vito: «Non ho il Coronavirus! Lasciatemi in pace»

«Mai avrei voluto fare una cosa del genere, ovvero rendere pubblica una situazione personale, ma qui si è superato ogni limite e c’è bisogno di mettere un punto».

Buonasera, mi chiamo Valerio Di Vito e chiedo la pubblicazione del seguente post per chiarire una questione per me molto importante.

«Mai avrei voluto fare una cosa del genere, ovvero rendere pubblica una situazione personale, ma qui si è superato ogni limite e c’è bisogno di mettere un punto. Da alcuni giorni ricevo sistematicamente 4/5 telefonate al giorno di persone che mi conoscono e mi chiedono come sto.

Si è diffusa una voce sbagliata, ovvero che il 27enne sorano contagiato dal virus, sia io. Non solo: si dice anche che altri elementi della nostra famiglia abbiano avuto il COVID, altra informazione letteralmente inventata. In più, nelle ultime telefonate stiamo ricevendo addirittura delle condoglianze che non ci riguardano.

Ora basta. Voglio che questa storia finisca al più presto, pertanto, mio malgrado, sono costretto a dire pubblicamente che io e la mia famiglia stiamo tutti bene grazie a Dio. Se questa storia dovesse continuare, ove possibile, ci faremo tutelare dai nostri legali».

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti