30" di lettura

Clinica Villa Aurora: chiesti 9 anni di reclusione per il sorano Giorgio Rea

L'imputato potrà controbattere alle richieste del PM nell'udienza del prossimo Febbraio.

Il PM del processo sulla Clinica Villa Aurora ha chiesto una condanna di 9 anni di reclusione nei confronti di Giorgio Rea, ex assessore della Giunta Tersigni.

I reati contestatigli sono quelli di associazione a delinquere “al fine di prendere il controllo della società Villa Aurora SpA, di distrarre il patrimonio della stessa, di compiere altri atti di appropriazione illecita, di falsificare i bilanci della società” e di bancarotta fraudolenta.