6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 648 VOLTE

“Codice Giallo – Riscattarti… attraverso l’arte”: Alessandra De Michele espone all’auditorium

E’ “Codice giallo” il titolo della mostra di Alessandra De Michele che verrà inaugurata sabato 24 marzo alle ore 17.00 all’auditorium di Sora.

Bellissime tele realizzate dall’Artista ripercorreranno le tappe del tormentato amore che ha animato la vita di Alessandra nel ruolo di donna, moglie e madre. Un amore durato tutta la vita per il marito Costantino, a cui è stato attribuito il “codice giallo” dal pronto soccorso l’ultima volta che l’ha raggiunto. La rabbia per la morte avvenuta solo due giorni più tardi, nella ricorrenza del Santo Natale è assai percettibile nelle opere della De Michele.

La presenza costante del “vento” che scompiglia le chiome delle sue donne, che comunque hanno in viso la serenità di chi affronta la vita senza sottrarsi alle responsabilità,  è lo stesso vento che scompiglia la vita di tutto il genere umano, con fatti dolorosi che neppure il tempo riesce a guarire.

A conforto di questo, solo “il riscatto attraverso l’arte”.  Ecco dunque il significato, che diviene il percorso spirituale della rassegna. “Ho fortemente voluto questa mostra – dichiara Alessandra De Michele soprattutto per riscattare la vita tormentata di Costantino che possedeva un’anima che non è possibile descrivere con le parole. Ancor più voglio riscattare il modo in cui si è conclusa la sua vita: con un “codice giallo” solo perché era conosciuta la sua dipendenza. Non deve accadere più che il mondo, le strutture, le persone stringano le spalle e non tentino il tutto per tutto per chi è vittima dei proprie schiavitù.”

“Un invito caloroso a visitare la mostra –  affermano il Sindaco Ernesto Tersigni e l’Assessore alle Politiche Culturali Andrea Petriccatoccante per la materia che tratta ma significativa dal punto di vista artistico. Alessandra è un’artista eccellente e ancor più eccellenti sono i temi che affronta, tutti ispirati ad una vita tormentata.”

Il Sindaco Ernesto Tersigni
L’Assessore alla Cultura Andrea Petricca 

[nggallery id=218 template=caption]

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu