4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 727 VOLTE

Coletta attacca Petricca: “Egregio assessore, smettila di prendere in giro i cittadini di Tofaro, agisci immediatamente”

Ne avrei volentieri fatto a meno, ma le dichiarazioni a dir poco imprudenti dell’Assessore alla “cultura” e le sue prese di posizioni degli ultimi giorni, mi costringono a prendere una posizione netta su questa delicata vicenda. Fatti di una delicatezza estrema perché si parla dell’eventualità di fonti di inquinamento presenti nel territorio, quindi nocive per la salute.

Ho ritenuto di stare in silenzio quando questo assessore, che dovrebbe dare la massima trasparenza ha preferito fare riunioni carbonare con pochi partecipanti selezionati;  forse per silenziare chi chiede trasparenza e conoscenza  della verità, la stessa rivendicata legittimamente dal giovane Luca Recchia, che ha avuto il coraggio di farsi portavoce del sentimento di tanti giovani come lui della contrada e invece tenuto fuori: perché l’assessore, pensa solo a come gestire la situazione per evitare emorragia di consenso elettorale.

Questa è senza dubbio la sua unica preoccupazione, perché altrimenti non avrebbe senso oggi far finta di nulla, come se alcuna polemica fosse in corso, e lasciar intendere di aver attivato chissà quali grandi iniziative. Egregio assessore, smettila di prendere in giro i cittadini di Tofaro! Non serve a nulla in questa fase fare tavoli tecnici! C’è la legittima paura derivante da una eventuale presenza di sostanze tossiche nocive in determinate zone, che alcuni giovani hanno evidenziato durante la riunione in cui era presente oltre a lei anche il Sindaco?  Allora non perdete altro tempo con illegali indagini fatte da volenterosi giovanotti, i quali non si sono resi conto di aver violato la legge sulla privacy, andando in giro per le case della contrada a chiedere notizie riguardanti patologie tumorali; non ottenendo sicuramente dati certi sotto l’aspetto scientifico, che possono essere costituiti  dalle sole cartelle cliniche.

Non perdete ulteriore tempo, e incaricate un buon geologo attrezzato di georadar per fare gli opportuni  accertamenti, basta un’ordinanza del Sindaco e qualche migliaio di euro da deliberare in giunta; questo significa avere buon senso. Assessore Petricca agisci immediatamente senza preoccuparti troppo ad impegnare questa piccola somma, dopo aver sperperato denari pubblici per iniziative pseudo-culturali  che hanno prodotto solo infinite polemiche e delusioni. Ufficialmente chiedo al Sindaco di prendere impegni decisi ed immediati, e di non credere che il rinvio del problema proposto dal suo assessore possa produrre quelle risposte necessarie ed indifferibili, che la contrada di Tofaro aspetta con impazienza.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu