6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 603 VOLTE

Conferimento rifiuti multe fino a 10mila euro per i trasgressori

Conferimento rifiuti, pugno duro del Comune di Sora che per combattere il fenomeno crescente delle discariche abusive e difendere il decoro urbano annuncia multe salate per i trasgressori. “Chi butterà sacchetti dell’immondizia in orari vietati e in quartieri differenti dalla propria residenza verrà multato con sanzioni da 500 euro”, dice il sindaco di Sora Ernesto Tersigni. Inoltre le multe, elevate dalla Polizia Locale che sarà informata da alcuni dipendenti dell’Ambiente Spa promossi ad agenti ecologici, arriveranno fino a 10mila euro per chi sarà colto in flagrante mentre butta un rifiuto solido ingombrante (materasso, lavatrice, televisore) in luoghi non adibiti. “Tutto questo per combattere la crescita del numero di discariche abusive, fenomeno preoccupante che a Sora sta avendo un incremento notevole”, continua il primo cittadino di Sora. Tutto nasce dalla raccolta differenziata. Che oggi nella città fluviale copre una quota compresa tra il 10% e il 20% del territorio comunale e si fa solo in centro. Ebbene “molti concittadini e pure i residenti di alcuni paesi limitrofi – denuncia il sindaco Tersigni – pur di non differenziare i rifiuti, con scarso senso civico buttano i sacchetti di immondizia indifferenziata nei normali cassonetti in zone di Sora dove la differenziata non si fa”. Un malcostume a cui l’amministrazione comunale intendere porre un freno. Anche per gettare le basi per il futuro del conferimento rifiuti che vedrà Sora “aumentare la quota della differenziata arrivando a coprire il 60-70 per cento del territorio rendendo poi autonoma la città in fatto di conferimento rifiuti”, promette Tersigni che nell’arco del suo mandato ha intenzione di creare una centrale di compostaggio bioelettrica a Sora per convertire in energia elettrica il compost. Dunque una risorsa per la città. “Il Conai (consorzio nazionale imballaggi leader nel recupero dei materiali di imballaggio ndr)   – conclude Tersigni – sta sviluppando gratis per noi tale progettualità”.

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu