4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 5.462 VOLTE

Coraggio Manuela…

Non c’è il tempo di riflettere, succede tutto troppo in fretta. Ieri mattina non potevi immaginare tutto questo, la sensazione di vuoto, di smarrimento, le povere cose della quotidianità che perdono senso, una sola terribile certezza che ti accompagnerà per il resto dei tuoi giorni. La vita che cambia in un attimo e definitivamente, senza possibilità di giocare la carta di riserva.

Il bisogno di piangere fino allo stremo delle forze, nell’illusione di espellere subito tutto il dolore che hai dentro, nato in un istante ed incredibilmente cresciuto dentro di te nello spazio di pochi secondi. Gli abbracci, i baci, tutte le manifestazioni di conforto soffocano la voglia di distruggere tutto che resta a covare nel tuo cuore e che da stasera premerà sulla tua vita come un peso insostenibile.

Nel silenzio della notte sentiremo le tue lacrime, alla luce del sole vedremo il tuo viso scavato e spento. Non potremo mai capire fino in fondo quello che provi, scusaci.

Ma nel contempo, non capiremo neanche la grandezza delle immense emozioni che vivrai, quando ti accorgerai di lui nei gesti, nel carattere, nel fisico dei vostri piccoli. Continuerai a vederlo, questo è certo, a tavola, a scuola, in un loro sorriso. I suoi abbracci continueranno a riscaldarti, solo che le braccia non saranno più due, ma quattro.

Gabriele non è andato via, è solo tornato bambino due volte. E crescerà, studierà o sceglierà altre strade, per due volte. Ed avrà bisogno di te, che fino a ieri sei stata sua moglie e che da oggi sei la sua mamma. Coraggio Manuela.

Lorenzo Mascolo

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu