1’ di lettura

Coronavirus, i dati nazionali aggiornati: deceduti quasi a 15 mila, guariti vicini ai 20 mila

Il numero totale di contagiati ufficialmente riscontrati dall'inizio dell'epidemia è pari a 119.827 unità, 4.585 in più rispetto a ieri, quando il dato era arrivato a 115.242.

Si è svolta oggi pomeriggio la consueta conferenza stampa del Dipartimento della Protezione Civile sull’emergenza Coronavirus. I dati diffusi dal Ministero della Salute parlano di un numero totale di contagiati ufficialmente riscontrati dall’inizio dell’epidemia pari a 119.827 unità, 4.585 in più rispetto a ieri, quando il dato era arrivato a 115.242 ed i positivi avevano fatto registrare un incremento pari a 4.668 unità.

I deceduti registrati nelle ultime 24 ore, come ha dichiarato il Capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, sono 766 ovvero in aumento rispetto a ieri (760), e portano il totale a a 14.681. Si registrano anche 1.480 nuovi guariti, che portano il totale a 19.758.

Infine le persone attualmente positive: oggi sono sono 85.388, cioè 2.339 in più rispetto a ieri (83.049). Di questi: 4.068 sono ricoverate in terapia intensiva, mentre quelle ricoverate nei reparti ordinari sono 28.741. La maggior parte, ovvero 52.572, sono in isolamento domiciliare senza sintomi o con sintomi lievi.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTI I DATI

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Local Marketing

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...

CORONAVIRUS - La Lattoferrina può essere utile per la prevenzione del Covid

La Lattoferrina ha dato ottimi risultati contro il Covid: una portentosa scoperta frutto dell'egregio lavoro di squadra condotto dalle università ...

Cerchi un bed and breakfast a Roma centro? Te ne consigliamo uno veramente centrale

Scegliere il luogo del proprio pernottamento romano è facile o complicato, dipende dai punti di vista, perché l’assortimento è così vasto ...