39" di lettura

CRONACA

Coronavirus, Il Sindaco di Isola del Liri redarguisce le lingue lunghe: «Basta sospetti infondati»

Quadrini: «Pasta all'uovo da Velia, a Isola del Liri superiore, è vittima in questi giorni di infondati sospetti di contagio della famiglia proprietaria e di collaboratori».

«Il sindaco ricorda a tutti i cittadini che le uniche informazioni ufficiali relative all’emergenza coronavirus, ivi comprese tutte le condizioni di contagio presenti sul territorio comunale, sono fornite periodicamente dall’Amministrazione Comunale.

Raccomanda vivamente di non alimentare notizie non ufficiali che possono ledere l’immagine di singoli cittadini o di attività commerciali. Proprio a queste ultime il sindaco porge un sentito ringraziamento per il comportamento responsabile adottato in questa fase delicata. Molte di loro, hanno deciso spontaneamente, pur potendo continuare ad esercitare, di rimanere chiuse per garantire le massime condizioni di sicurezza per operatori e clienti.

È il caso ad esempio della Pasta all’uovo da Velia, a isola del Liri superiore, vittima in questi giorni di infondati sospetti di contagio della famiglia proprietaria e di collaboratori. Tali scorrette informazioni, oltre a ledere l’immagine dell’attività commerciale, influiscono dello stato d’animo degli interessati già fortemente provato in questo difficile periodo».

È quanto ha dichiarato il Sindaco di Isola del Liri, Massimiliano Quadrini, sulla sua pagina social.