venerdì 7 dicembre 2012

Cosa pensi della protesta studentesca in atto a Sora? Riccardo Alviani risponde a Sora24: “Una persona istruita è una persona libera”

Proseguono i quesiti rivolti da Sora24 alla classe politica cittadina. Questa settimana occhi puntati sulla Scuola e ovviamente sulle manifestazioni organizzate dagli studenti. La redazione ha domandato:<<Cosa pensi della protesta studentesca in atto in questi giorni a Sora?>>

Risponde RICCARDO ALVIANI

Sono convinto che uno Stato che si definisce civile, ha il dovere di garantire pari opportunità ai suoi Cittadini. L’accesso all’istruzione di qualità deve essere garantito a tutti,ogni individuo deve poter scegliere consapevolmente il proprio ruolo. Lo Stato troppo spesso ha messo da parte l’interesse generale per quello particolare,non dico che l’offerta privata non debba esserci,ma lo Stato deve  garantire esclusivamente quella pubblica.

Il Privato se si definisce tale, deve usare capitali privati. Per quanto riguarda l’offerta formativa,credo che dobbiamo fare molti passi in avanti per adeguarci ai Paesi “eccellenti”,e mi riferisco soprattutto alla cosiddetta fascia dell’obbligo, che è quella a mio avviso più carente. L’Italia è un paese che crea Cervelli che poi fuggono,quindi ha la capacità di produrre specializzazioni di alto livello,ma sono comunque ancora poche.

Bisogna investire nella scuola e più in generale nella cultura, ma facendolo con progettualità e merito. I ragazzi che oggi protestano sono figli di una generazione che ha vissuto di rendita, che è la mia generazione,quella dei nati negli anni sessanta  che si sono accorti troppo tardi di quello che stava accadendo, per poi svegliarsi di colpo e gridare alla rivoluzione…

Cari Studenti,spero che la vostra rivoluzione risvegli le coscienze sopite di noi rivoluzionari del giorno dopo e che i vostri figli possano un giorno dirvi GRAZIE!

Riccardo  Alviani

Commenti

wpDiscuz
Menu