6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 440 VOLTE

Dal 20 al 24 marzo il 3° Circolo di Sora a Cannock, nel Regno Unito con il “Comenius”

Il 3° Circolo di Sora, diretto dalla dott.ssa Orietta Palombo, continua il suo originale impegno didattico ed educativo, incontrando l’Europa. L’Europa vera, del futuro, quella “dei bambini”. Infatti dal 20 al 24 marzo saranno ospiti della “Gorsemoor Primary School” della città di Cannock, nel Regno Unito, otto alunni, rigorosamente estratti a sorte. Sono: Chiara Alonzi, Matteo De Gasperis, Francesca Rappoccio, Alessia Conflitti, Francesco Fanelli, Stefano Mammone, Andrea Recchia e Annalisa Rea, tutti frequentanti le classi quinte, sezioni “A, B e C” della Scuola Primaria “A. Lauri”. Saranno accompagnati dalle insegnanti Maria Gabriella Di Pede, Marina Folcarelli, Katia Cinelli e da Maria Maddalena Barone, coordinatrice e responsabile dell’iniziativa. Insieme parteciperanno al quinto incontro del progetto “Eurogames”, nell’ambito del partenariato del “Comenius”. Il percorso educativo è stato autorizzato dall’Agenzia Nazionale “Lifelong Learning Programme”. All’importante esperienza culturale partecipano le seguenti Istituzioni Scolastiche Europee:

  • Vrije Basisschool De Tweesprong – Handzame – Belgio;
  • Szokola Podstawowa nr 33 im I.J. Padeerewskiego w Kielcach – Kielce- Polonia;
  • Gorsemoor Primary School – Cannock – Inghilterra – Regno Unito;
  • St Gregory Catholic Primary School – Northampton – Inghilterra – Regno Unito
  • Thesio Nipiagogeio Drepanou – Patrasso – Grecia;
  • Scuola Primaria “Achille Lauri” – 3° Circolo Didattico di Sora – Italia.

Lo scopo principale dell’iniziativa si propone di approfondire la conoscenza delle varie culture, delle lingue e delle tradizioni attraverso “il gioco”. Si tratta di un laboratorio in itinere che prevede, inoltre, il rafforzamento ed il consolidamento dello spirito di cittadinanza europea tra le varie componenti scolastiche ed istituzionali. Si sta tenendo presente l’ importanza alla cooperazione ed alla solidarietà. Così nella sede della scuola della città inglese di Cannock continuerà direttamente e proficuamente la verifica e l’approccio sulle tradizioni riguardanti i giochi, vecchi e nuovi e sugli stili di vita dei vari Paesi del gruppo di ricerca. Il fine é sviluppare nei bambini dei “sei poli”, la coscienza della propria identità culturale, nel rispetto di tutte le culture.

La continuazione del lavoro di monitoraggio emergerà attraverso le attività “ludiche” che sono l’espressione primaria e naturale dei bambini. Un modo questo, per gli otto alunni dell’ “A. Lauri”, di sentirsi ambasciatori privilegiati del nostro territorio a nome di tutti i compagni di classe, esportando e facendo conoscere “dal vivo” le nostre tradizioni. Proprio come “europeisti veri”, ricchi di valori umani, in un momento di affannosa, difficile e diffusa crisi. L’accoglienza in Inghilterra, al gruppo del 3° Circolo e agli altri “partners”, sarà sicuramente molto calorosa, come del resto lo è già stata nelle altre “tappe” scolastiche, già visitate. A Cannock sono previsti momenti di studio, di approfondimento e di conoscenza. Saranno ricevuti dal “Member of Parliament”, Aidan Burley. Non mancheranno le visite ai luoghi più rappresentativi dell’intera zona del “Blach Country”, poco distante da Birmingham, dove resistono le vecchie miniere di carbone e di ferro. E ancora la visita al memorial di Alrewas, alla cattedrale di Lichfield ed al villaggio di Shugborough. Ma soprattutto i bambini entreranno in contatto, crediamo con particolare entusiasmo e gusto, con gli opifici del famoso e pregiato cioccolato locale. Gli otto bambini da Sora, con i quattro insegnanti accompagnatori, attraverseranno La Manica in aereo, e vivranno questa entusiasmante esperienza di ampio respiro culturale, densa di momenti educativi. L’incontro conclusivo del “partenariato” si svolgerà proprio a Sora, dal 19 al 23 maggio. Qui da noi, lungo le rive del Fibreno e del Liri, gli ospiti provenienti da Polonia, Belgio, Regno Unito e Grecia, conosceranno il nostro territorio e le nostre tradizioni, all’insegna del “gioco”. Il 3° Circolo Didattico e Sora, anche in questa occasione, sapranno “giocarsi” bene la propria proverbiale ospitalità e, come sempre, farsi onore.

Gianni Fabrizio

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu