venerdì 28 dicembre 2012

D’ANDRIA (Verdi SORA): basta “POLITICHESE”! Ora ci vuole la buona politica

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota a firma di Maurizio D’Andria (VERDI SORA).

Bell’articolo “Bienvenidos a El Dorado” (https://www.sora24.it/elezioni-regionali-2013-bienvenidos-a-el-dorado-1a-puntata-campoli-appennino-49743.html). Molto interessante. Un dibattito sui candidati, aperto, fondato sull’impegno e sulle idee e progetti per il nostro territorio. Ancora una volta Sora24 si distingue dalla stampa di carta per qualità e intelligenza. Personalmente , qualora fossi candidato alle regionali dal mio partito degli Ecologisti – VERDI, avrei idee e progetti da presentare agli elettori. Perciò, se permettete, mi presento. Sono Maurizio D’Andria (http://www.facebook.com/maurizio.dandria.1), quello che si batte dal 2008 per la salute dei cittadini di Sora, Campoli, Pescosolido, Isola del Liri,… insieme ad altri pochi, come gli iscritti dell’associazione VERDE LIRI che si è costituita Parte Civile nel processo contro l’inquinamento della turbogas della Cartiera del Sole per i reati contestati dalla Procura Ricordate la nevicata di febbraio scorso? Li intorno non ha nevicato forse a causa i fumi caldissimi della turbogas. Ecco, chi ha pubblicato quell’articolo sono stato ancora io (vedi https://www.sora24.it/maurizio-dandria-una-nevicata-molto-didattica-23400.html )(leggi i miei articoli suhttps://www.sora24.it/?s=maurizio+d%27andria&x=0&y=0 ). Il problema della turbogas della Cartiera del Sole secondo me, va assolutamente risolto nel minor tempo possibile perchè non è ammissibile che si possa fare profitto sulla salute della gente, sulla nostra salute in particolare. Prima di potenziare l’Ospedale (?), bisogna assolutamente prevenire i rischi sanitari soprattutto se pericolosi. Non trovo confortante l’idea di un eventuale potenziamento del reparto di oncologia dell’ospedale di Sora. L’azienda si deve adeguare alle normative vigenti e garantire la salute pubblica dei residenti dei comuni presenti nel raggio di 15 chilometri ed oltre. Dunque, se sarò incaricato da voi elettori ha risolvere questa questione direttamente in Regione Lazio, io mi adopererò per trattare con le Istituzioni coinvolte e con l’azienda, potendo ridiscutere dei termini oggi applicati da stessa Regione Lazio alla Burgo SpA. Due le condizioni da rispettare. 1) CI VOGLIONO I FILTRI ALLA TURBOGAS, 2) QUESTA RESTA ATTIVA FINTANTO CHE LA CARTIERA PRODUCE LA CARTA.

NO FILTRI … NO CARTA… NO TURBOGAS.

Se vado in Regione Lazio, faccio licenziare i 3 dirigenti inquisiti nel processo penale che la Procura di Cassino (su mio esposto) ha aperto contro questi e l’ex direttore della Cartiera del Sole. Basta burocrazia contorta e coinvolta. Bisogna premiare il merito e l’impegno. Bisogna censurare chi viola le leggi per interessi personali.
Ho poi un bel progetto di marketing territoriale (con foto e rilevamenti economici – statistici) per favorire una specializzazione del territorio a fini turistici basato sulla valorizzazione delle risorse locali (ambientali, commerciali, artigianali, imprenditoriali). Guardo ai turisti romani (e quelli che arrivano a Roma), ai romani come ad una importante risorsa economica (anche in chiave di shopping) a cui “pensare”. Turisti che potrebbero essere i nostri prossimi clienti commerciali del week end, per almeno 6 mesi l’anno (primavera-estate). Alloggi agresti / alberghi diffusi, mini imprenditorialità giovanile, centri storici, montagna, fiume/lago di Posta Fibreno e Liri. Molta occupazione giovanile. Un camping e mini strutture di servizio (bici, pattini, escursioni, ballo, cucina, pesca sportiva, alloggio,…) dislocate su tutti i comuni limitrofi ed messe “in rete” tra loro, con formazione di “pacchetti turistici” a scelta.

La UE prevede incentivi alla realizzazione di tali progetti “di area” (http://europa.eu/legislation_summaries/agriculture/general_framework/g24234_it.htm). Visto che i “vecchi politici” non sono stati capaci di realizzare fino ad oggi nessun progetto “di area” ne di concepirlo, è ora il caso di votare nuove persone. E’ certamente il momento e il caso di progettare nuove occasioni di lavoro e di sviluppo economico per noi giovani e il nostro territorio. Bisogna assolutamente approfittare dei finanziamenti europei e presentare progetti che oltre ad essere “finanziabili” risultino essere soprattutto “cantierabili” ed “operativi”. Ho una formazione economica, (laureato in Scienze Economiche) e ho esperienze lavorative nel marketing aziendale di medio, grandi dimensioni. Sono di SORA anche se ho origini “Gaetane”. Mio padre era un poliziotto. Sono per la legalità , per i Diritti, per la PACE, per l’AMBIENTE, la SCUOLA, per l’agricoltura biologica, il turismo, il lavoro, il mercato, Internet e la comunicazione 2.0. Sono stato anche il gestore del progetto del Comune di Sora e Regione Lazio “Officina dell’Arte – promozione artistica giovanile) con il progetto “ETA BETA” 2010 – 2011 (http://www.facebook.com/etabeta.officinadellartesora?fref=ts ). Spero perciò di essere in competizione. Ma per questo ho bisogno del vostro aiuto e dei vostri voti nell’urna. Spero vorrete votarmi anche se non sono un “parente” ne un “amico”.
Se vado in Regione Lazio, finanziamo il progetto turistico di cui sopra e di cui più avanti vi porterò a conoscenza (ai tanti).
Intanto, se cliccate “mi piace”, mi fate capire anche il vostro gradimento verso la mia politica locale.
Questo è il mio programma dei “PRIMI 100 GIORNI DI GOVERNO”, le cose da fare subito per dare un forte segnale di dinamismo e lavoro ai nostri concittadini d’area. Non è più tempo di candidati “belli e scemi” o peggio, “corrotti e spreconi”. Ora ci vuole intelligenza, onestà e dedizione al lavoro piuttosto che agli interessi personali e alla brutta politica. Sono anche per una riduzione del compenso da attribuire ai consiglieri regionali e agli assessori. Se vengo eletto, mi riduco lo stipendio. In questo sono avvantaggiato, oggi sono disoccupato.

BASTA “POLITICHESE”. ORA CI VUOLE LA BUONA POLITICA.

Maurizio D’Andria – Ecologisti – VERDI Sora

Commenti

wpDiscuz
Menu