10 mesi fa redazione@sora24.it
LETTO 429 VOLTE

Diffida Palazzo Simoncelli: tre precisazioni del Comitato Prevenzione Terremoti Sora

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma del Comitato Prevenzione Terremoti Sora.

«In merito alla diffida avente per oggetto gli atti concernenti il Palazzo Simoncelli, formalmente inviata da liberi cittadini e da un comitato spontaneo di genitori al Sindaco Roberto De Donatis e per conoscenza al Dirigente scolastico del Liceo classico “V.Gioberti” e al Dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Sora I, il Comitato Prevenzione Terremoti Sora, nella forma ristretta dei suoi membri costituenti, ci tiene a precisare quanto segue:

1) non è mai stata sua intenzione concentrare l’interesse e focalizzare le eventuali azioni da intraprendere esclusivamente sul Palazzo Simoncelli, ma sin dal suo primo riunirsi in presenza dello stesso Sindaco, ha sottolineato chiaramente ed espressamente la finalità unica della sua costituzione, vale a dire la produzione e la divulgazione di TUTTA LA DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA in materia di stabilità e sicurezza di TUTTO IL PATRIMONIO SCOLASTICO di competenza comunale;

2) non è mai stato nelle sue intenzioni fare delle proprie azioni un attacco diretto o indiretto all’attuale Amministrazione né tanto meno agli Istituti scolastici citati nella diffida, dal momento che più volte e in diverse occasioni, ha fortemente espresso la propria disponibilità ad instaurare un dialogo costruttivo mirante unicamente a far luce sulle ombre che da anni aleggiano intorno alla situazione edilizia di TUTTO IL PATRIMONIO SCOLASTICO di competenza comunale;

3) si dissocia da qualsiasi tentativo di strumentalizzare quanto proposto e fatto in questi mesi per arrecare danno ai succitati Istituti scolastici in termini di iscrizioni e trasferimenti, dal momento che MAI si è espresso giudizio alcuno sulla loro situazione in essere, bensì si è chiesta doverosa chiarezza e trasparenza proprio ai fini della salvaguardia del loro buon nome e riconosciuta fama e sgomberare il campo da qualsiasi dubbio, incertezza o timore.
A tal proposito il Comitato non può che constatare la faziosità di alcune componenti della nostra compagine sociale, le quali, approfittando del fatto che la diffida è stata presentata in questi giorni unicamente perché si sono comunque attesi i tempi richiesti dal Sindaco (il quale si era impegnato a produrre TUTTA la documentazione richiesta e a pubblicarla sul sito istituzionale entro DICEMBRE 2016), la stanno artatamente e capziosamente trasformando in bieco strumento di attacco in questo periodo di iscrizioni.

In sintesi e per amore di chiarezza, lo scopo della diffida inviata e da alcuni di noi sottoscritta costituisce da parte nostra semplicemente un’ ulteriore richiesta di accesso agli atti, finalizzata all’acquisizione di elementi utili alla definizione finale della situazione in merito a ” tutti ” gli edifici scolastici della città, e questo al di là della polemica, ma per fare chiarezza circa la nostra posizione e nel rispetto delle verifiche effettuate dagli uffici competenti dell’amministrazione comunale. Ci preme a tale scopo sottolineare che, con questo atto, noi “Comitato Prevenzione Terremoti – Sora” intendiamo attenerci esclusivamente all’ informazione volta alla prevenzione e che ci dissociamo dalla sua strumentalizzazione nella quale siamo stati anche noi coinvolti, ad opera di persone che decisamente abbiamo dissociato dalle nostre finalità.

Il nostro scopo ultimo non è mai stato quello di gettare discredito sull’Amministrazione, usando come strumento il Palazzo Simoncelli, anche se in molte occasioni abbiamo sollevato dubbi leciti di varia natura scaturenti dalla lettura dei documenti agli atti del Comune, ma portare avanti un’opera di sensibilizzazione ed informazione sul rischio sismico, e cogliamo l’occasione per invitare il Sindaco ad un incontro ristretto nel quale discutere sulla possibilità di concertare insieme iniziative a beneficio dell’intera comunità.. All’incirca 1500 persone fanno riferimento a noi per informazioni in merito che potrebbero essere di sicuro più certe e dettagliate se suffragate dall’aiuto e dalla collaborazione dell’Amministrazione comunale».

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu