Disposizioni emergenza COVID-19: nuova valanga di multe dei Carabinieri

Ancora troppa gente in giro, ancora una valanga di multe. Questa volta sono stati sanzionati cittadini di: Amaseno, Anagni, Morolo, Sgurgola, Alvito, Fontana Liri, Isola del Liri, Monte San Giovanni Campano, Sora, Cassino, Boville Ernica., Alatri e Veroli.

Continuano incessantemente i controlli disposti da questo Comando Provinciale, tesi a contrastare l’inosservanza delle disposizioni inerenti all’emergenza nazionale COVID-19. Nell’ambito di tali servizi nella giornata di ieri, i Reparti dipendenti, in tutte le loro articolazioni operative hanno sanzionato amministrativamente per il “mancato rispetto delle misure di contenimento di cui al D.L. 19/2020” 38 persone (delle quali, una in Boville Ernica e l’altra in Veroli sono state rispettivamente, una denunciata per minaccia a P.U. e l’altra segnalata alla Prefettura di Frosinone quale “assuntore di sostanze stupefacenti). Di seguito i dettagli dell’operazione tratti dal comunicato divulgato dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Frosinone.

I carabinieri hanno sanzionato amministrativamente le persone elencate di seguito perché, sottoposti a un controllo non hanno fornito una motivazione plausibile che potesse giustificare sia la loro lontananza dalle rispettive abitazioni che lo stato di necessità ed urgenza:

Amaseno: un 19enne del luogo (già gravato da vicende penali in materia di sostanze stupefacenti) poiché, fermato mentre si aggirava a piedi per una via del paese.

Anagni: un 46enne di Ferentino, una 44enne ed un 62enne, entrambi del luogo poiché, sorpresi a piedi nelle vie del Centro della “Città dei Papi”.

Morolo: un 31enne di nazionalità marocchina e residente in Supino poiché, fermato mentre era alla guida di un veicolo.

Sgurgola: un 34enne ed una 27enne, entrambi di nazionalità rumena ma residenti in paese e controllati in una via del paese.

Alvito: un 53enne di Monte San Giovanni campano, un 51enne di Vicalvi ed un 24enne controllati mentre si trovavano a bordo dei propri veicoli nelle vie del paese;

Fontana Liri: un 39enne di Santopadre fermato e controllato mentre era alla guida di un’autovettura.

Isola Del Liri: una 39enne di Ferentino, un 56enne del luogo, un 30enne di Monte San Giovanni Campano nonché un 26enne ed un 35enne, entrambi di Castelliri fermati e sottoposti ad un controllo mentre erano alla guida di un veicolo.

Monte San Giovanni Campano: un 32enne di Boville Ernica ed un 58enne del luogo fermati e sottoposti ad un controllo mentre erano alla guida di un veicolo.

Sora: un 26enne di Fontechiari, un 35enne ed un 20enne, entrambi del luogo fermati e sottoposti ad un controllo mentre a piedi percorrevano una via cittadina.

Cassino: un 20enne, un 23enne, un 32enne, un 39enne, un 50enne, un 54enne, un 47enne, un 55enne, un 58enne, un 35enne, un 42enne, un 45enne, tutti residenti nella “Città Martire” nonché un 51enne ed un 48enne, entrambi residenti nella provincia di Caserta, fermati e controllati nel centro cittadino.

Boville Ernica: un 42enne del luogo ma di fatto domiciliato in Roma. Fermato e controllato in una via del Centro di Boville Ernica, l’uomo ha riferito agli operanti una motivazione non rientrante nei casi di necessità ed urgenza previsti dal citato decreto. Nella fase della contestazione della sanzione amministrativa, inoltre, si è rifiutato di fornire le proprie generalità e, nel contempo, ha minacciato i militari che, oltre alla sanzione amministrativa, sono stati costretti poi anche a deferirlo in stato di libertà per il reato commesso di “minaccia a P.U.”.

Alatri: una 35enne di Monte San Giovanni Campano poiché, fermata e sottoposta ad un controllo mentre era alla guida di un veicolo.

Altri sanzionati

Boville Ernica: un 67enne del luogo titolare di una Tabaccheria, perché ha permesso che all’interno del locale stesso, vi fosse contemporaneamente la presenza di più persone e senza far rispettare la distanza di sicurezza, così come previsto dal Decreto in argomento;

Veroli: un 26enne del luogo (già gravato da vicende penali per oltraggio e resistenza a P.U, in materia di stupefacenti, guida in stato di ebbrezza alcolica) che, fermato e controllato non ha fornito plausibili giustificazioni che potessero comprovare che la lontananza dalla sua abitazione fosse correlata ad uno stato di urgenza e/o necessità. I militari operanti però, insospettiti dal suo atteggiamento che si palesava alquanto nervoso, decidevano di sottoporlo a perquisizione personale, a seguito della quale, difatti, è stato trovato in possesso di gr.6 circa di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, contestualmente sottoposto a sequestro. Per tal motivo, oltre alla sanzione amministrativa per non aver rispettato il decreto in argomento, è stato segnalato anche alla Prefettura di Frosinone quale assuntore di sostanze stupefacenti.

MESSAGGIO PROMOZIONALE

Promozione valida fino al prossimo 02 Giugno.