5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 533 VOLTE

Domani la Polverini a Sora per la giornata conclusiva di “Sapere i Sapori”

Sarà la città di Sora ad ospitare la manifestazione di chiusura di “Sapere i Sapori”, il progetto di educazione alimentare promosso dalla Regione Lazio che si svolge negli istituti scolastici di tutte le province del territorio.

Per l’occasione Mercoledì 30 maggio 2012, alle ore 10.30, presso la sede della “Globo” S.p.a., via Forma Cialone, 7, Sora, FR, studenti, insegnanti, coordinatori e le famiglie che hanno realizzato il progetto nella provincia di Frosinone durante l’anno scolastico 2011 – 2012 saranno presenti all’iniziativa “La salute vien mangiando”, organizzata dall’assessorato alle Politiche agricole della Regione Lazio. La manifestazione inizierà con le apprezzate e collaudate attività di laboratorio e con la visita guidata allo stabilimento Globo, inaugurato lo scorso aprile e già leader nella trasformazione e distribuzione di prodotti ortofrutticoli biologici. Alle 12.00 prenderà il via la tavola rotonda a cui faranno parte la Presidente della Regione Lazio Renata Polverini, l’assessore regionale alle Politiche agricole Angela Birindelli, il presidente e il direttore della Coldiretti Lazio, Massimo Gargano e Aldo Mattia.

“Sapere i Sapori” rappresenta un’attività di comunicazione ed educazione alimentare che si è ritagliata sempre più consensi nel mondo delle scuole del Lazio tra gli insegnanti oltre che nei ragazzi delle scuole elementari, medie e superiori. Il progetto è nato per avvicinare gli studenti al mondo agricolo e, in modo particolare, alle fasi produttive e alle proprietà dei vari prodotti.

Le scuole della Ciociaria, così come quelle delle altre province del Lazio, hanno preso parte alle varie attività visitando il mercato di Campagna Amica della Coldiretti in via S.Teodoro, al Circo Massimo. Tra i testimonial intervenuti nel corso dell’iniziativa il prof. Giorgio Calabrese, nutrizionista di fama mondiale ed il noto cuoco Fabio Campoli. Entrambi si sono confrontati con gli insegnanti ed i ragazzi in diverse occasioni catalizzando interesse e contribuendo alla crescita del progetto. Gli studenti, coordinati dagli insegnanti, hanno potuto partecipare principalmente a numerosi laboratori e visitato diverse fattorie e imprese agricole. Circa 50 le scuole che hanno preso parte alle attività provenienti da tutta la regione. Oltre 1600 gli studenti protagonisti delle giornate che si sono svolte da novembre del 2011 sino a poche settimane fa. “Far comprendere ai giovani l’importanza di una sana e corretta alimentazione – ha detto l’assessore Angela Birindelli – rappresenta un tassello importante di questa iniziativa che ben si coniuga con i programmi generali dell’assessorato. Sapere i Sapori offre diverse riflessioni e momenti di conoscenza. Tra i principali obiettivi: avvicinare il mondo rurale, le sue origini e la sua storia ai giovani per declinare uno stile di vita diverso e più sostenibile; approfondire l’importanza degli alimenti per una alimentazione sana e per sconfiggere patologie quali l’obesità giovanile; avere consapevolezza del ruolo fondamentale dell’impresa agricola nella difesa dell’integrità del territorio”.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu