5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 90 VOLTE

Domenica 07 Aprile 2013: “Va’ dove di porta il Cuore, c’è una Maglia da onorare!”

Ma quanto è bello infischiarsene della vittoria, della categoria e della prestazione dei giocatori in campo! Il Sora Calcio, durante gli anni più recenti della sua storia centenaria, ci ha insegnato anche questo. Ripartita dalla 1a categoria provinciale, grazie al titolo sportivo dei Boys Sora 04, la Maglia Bianconera ha scalato tre serie dilettantistiche in soli 5 anni, riconquistando il semi-professionismo nello spareggio (ma và?) con la Lupa Frascati nel Maggio 2011, davanti a 2000 tifosi festanti assiepati sugli spalti dello Stadio “Flaminio” di Roma, impianto storicamente tabù per la società volsca, soprattutto a causa delle sconfitte in coppa con Stefer (1968) e Torres (1992).

Prima e dopo questo importante traguardo (la Serie D), certamente non paragonabile con i successi degli anni ’90, i tifosi Sorani sono stati presenti ovunque, per testimoniare il loro amore, profondo e senza compromessi, nei confronti della Maglia del Sora e quindi della Città. Un amore che con il tempo diventa sempre più forte, sebbene le presenze al “Tomei” siano diminuite terribilmente e le vicissitudini societarie sembrino non avere mai fine. Del resto, che amore sarebbe se non incontrasse alcuna difficoltà sul suo percorso?

Così, anche quest’anno, come in quelli passati, i tifosi della Nord hanno portato la nostra “pezza” in ogni stadio, compresi quelli di una Sardegna sempre difficile da raggiungere. Hanno cantato sotto la pioggia per tutta la stagione casalinga, perché il Sora ha giocato quasi tutte le gare interne con la nuvola di Fantozzi sopra la testa. Erano in pochi, sì, ma si sentivano molto meglio di tante partite giocate in Serie C1.

Perché lo facevano e continuano a farlo? Perché amano questa Città e sventolano ovunque i suoi colori fieri ed orgogliosi. Il Sora perde? Loro cantano ancora più forte, perché è l’onore della Maglia e della bandiera che va difeso, non certo il risultato in campo. Cosa chiedono in cambio? Solo un po’ di affetto per 106 anni di storia, per quell’amato Sora che tanto ci ha dato e continua a darci.

DOMENICA 07 APRILE 2013: Va’ dove ti porta il Cuore, c’è una Maglia da onorare!”

Campionato di Calcio Serie D Girone G, trentesima giornata:
SORA vs SAN BASILIO PALESTRINA
Stadio Claudio Tomei
Fischio d’inizio ore 15:00

Lorenzo Sorano Mascolo

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu