Domenica al Tomei: Sora – Arzachena

Quinto risultato utile consecutivo e terza vittoria in trasferta per il Sora che si riappropria del terzo posto solitario in classifica. I bianconeri con autorità e netto merito espugnano il campo della Monterotondo Lupa, mostrano segnali di crescita costante, si tolgono l’ennesima soddisfazione a discapito di un allenatore che troppo spesso ha parlato e “sparlato” e possono guardare al futuro con rinnovato entusiasmo.

Infatti la Lega Nazionale Dilettanti ha reso note le nuove norme per i play-off della serie D che in un primo momento erano addirittura a rischio di non essere disputati. La notizia, per il momento, interessa marginalmente il Sora, ma qualora i bianconeri dovessero continuare ad esprimersi su questi livelli potrebbero diventare un obiettivo assolutamente non utopico. La vincente degli eventuali playoff non avrebbe comunque la certezza del passaggio nel professionismo ma guadagnerebbe posizioni nella graduatoria di eventuali ripescaggi. Sicuramente uno stimolo in più per tutte le squadre del raggruppamento e soprattutto una minima garanzia di maggiore regolarità del campionato, soprattutto nel girone di ritorno, dove molte squadre già salve potrebbero giocare senza particolari stimoli.

La vittoria di Pomezia contro il Monterotondo Lupa ha accertato la crescita costante di una squadra che, giornata dopo giornata, sta acquisendo sempre maggiore consapevolezza della propria forza e maturità nella gestione tattica ed emotiva degli incontri. Con nove punti conquistati in quattro trasferte, la banda indiavolata di mister Luiso ha un ritmo da prima della classe fuori dalle mura amiche. In spazi larghi e senza l’assillo di dover fare a tutti i costi la partita, Molinaro e compagni possono esprimere al meglio le loro qualità e far male in qualunque momento con la rapidità ed imprevedibilità dei propri attaccanti. Tra le mura amiche, nonostante il Sora sia ancora imbattuto, la squadra bianconera fa maggiore fatica ed è reduce da tre pareggi consecutivi conquistati in rimonta. Questo dato statistico infastidisce non poco il trainer di Aversa che, già contro l’Arzachena, è intenzionato ad invertire questo trend anche se potrebbe avere grossi problemi nel reparto avanzato. Lo scugnizzo di Frattamaggiore Vincenzo Scarpato continua ad avere problemi all’adduttore e questo malanno non gli permette di allenarsi come dovrebbe e raggiungere una condizione fisica quantomeno accettabile. Il fantasista bianconero è, senza dubbio, il valore aggiunto della compagine volsca, ma questi continui problemi che lo affliggono ormai da inizio stagione ne limitano il rendimento. Problemi anche per il giovane Francesco Di Pietro che, come Scarpato, ha dovuto saltare la trasferta di Pomezia. Per l’attaccante nettunense sospetta pubalgia e terapie per recuperarlo nel più breve tempo possibile anche se sembra da escludere un recupero lampo. Alla lista, dopo il match contro il Monterotondo, si è aggiunto anche il bomber brindisino Ugo Pica. L’attaccante bianconero ha dovuto abbandonare la contesa nel secondo tempo per uno stiramento che dovrebbe tenere lontano dai campi l’ariete pugliese per una ventina di giorni. Alla ripresa degli allenamenti erano assenti Simone Errico e Andrea Magaddino che, dopo un brillantissimo avvio di stagione, sono stati convocati dal selezionatore della Rappresentativa Nazionale di serie D Giancarlo Magrini. Grande riconoscimento per la società bianconera e per lo staff tecnico bianconero che vedono premiati i loro sforzi da questo importante riconoscimento. I due atleti torneranno a disposizione del trainer giovedì e saranno disponibili per il match contro l’Arzachena. I bianconeri troveranno sulla loro strada una squadra in salute che ha, negli ultimi cinque turni, totalizzato nove punti come la compagine sorana.

PROSSIMI AVVERSARI L’Arzachena occupa a quota 11 una tranquilla posizione di metà classifica e, dopo una partenza deficitaria, hanno ripreso a marciare a buon ritmo. Ma è soprattutto tra le mura del “Biagio Pirina” che gli smeraldini hanno costruito il loro fortino. Infatti nove degli attuali undici punti la compagine bianco-verde li ha conquistati nei match casalinghi, mentre sono solo due i punti guadagnati in trasferta. Lontano dalle mura del “Pirina” di Arzachena gli uomini di mister Virgilio Perra hanno conquistato due buoni pareggi sui campi del Budoni e del Pomigliano, ma sono reduci da due sconfitte consecutive in trasferta contro il Salerno e contro il Città di Marino.
Gli smeraldini del patron Antonio Ragnedda sono partiti con un progetto ambizioso e puntano ad occupare le primissime posizioni della graduatoria. Per tale obiettivo il presidente sardo ha affidato la squadra all’ex trainer del Selargius Virgilio Perra. La stella indiscussa della compagine gallurese è il fantasista Emiliano Melis. Il giocatore classe ’79 ha trascorsi importanti nei campionati professionistici (11 presenze in serie A e 36 presenze e 6 gol in serie B sempre con la maglia del Cagliari) e può fare la differenza in questa categoria. Il trainer sardo, anche contro il Sora, dovrebbe scegliere il consueto 4-3-3 come modulo di riferimento. Tra i pali conferma sicura per il giovanissimo Filippo Onesti (’93) che ben si sta disimpegnando in questo avvio di stagione. La difesa dovrebbe essere composta dal giovane Marcello Pitta (’91) sull’out destro, dagli esperti Pierluigi Porcu, arcigno difensore ex Selargius, e Fabio Rossi nella zona centrale, e dall’altro under Paride Pinna (’92) sulla sinistra. A centrocampo spicca la presenza del ciociaro doc Danilo Bonacquisti, molto conosciuto nel panorama calcistico laziale per aver militato con il Ferentino, con il Cassino e con il Latina, che sarà affiancato dagli esperti compagni di reparto Luca Di Prisco, anche lui ex Selargius, e dall’estroso Marcello Angheleddu. Il tridente d’attacco dovrebbe essere composto dalla stella Emiliano Melis, che dovrebbe inizialmente partire largo a sinistra per sfruttare la possibilità di rientrare sul destro e diventare micidiale, dall’ ex Villacidrese Alessandro Steri al centro dell’attacco e dal giovanissimo Samuele Spano (’94) sulla destra.

Fabio Tranquilli – Ufficio Stampa ASD Ginnastica e calcio Sora

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.

SPONSOR

Maxi sconti su tantissimi prodotti selezionati per te. Promozione valida fino al 17 Novembre.