lunedì 11 maggio 2015

Ecco l’elenco di tutti i problemi di Sora secondo i Sorani

Un resoconto dettagliato delle esigenze reali dei cittadini, attraverso una raccolta delle loro segnalazioni.

In una lettera indirizzata al sindaco Ernesto Tersigni, gli attivisti del Meetup “Amici del Movimento 5 Stelle Sora, hanno stilato un resoconto degli svolti nell’ambito della campagna permanente incontri della “Tra la gente con la gente”, girando per le piazze, centrali e periferiche della città, per ascoltare le voci dei cittadini, rendersi conto dei problemi che devono affrontare ogni giorno e cercare, anche insieme a loro, possibili soluzioni a questi problemi.

In occasione di ognuna di queste tappe gli attivisti hanno ricevuto molte segnalazioni dai cittadini. Di seguito il resoconto completo.

CENTRO STORICO – in occasione degli incontri organizzati in Piazza S. Restituta, Piazza S. Rocco e Piazza Cesare Baronio, i cittadini del centro storico hanno segnalato naturalmente la drammatica situazione in cui versa tutta la parte più antica della città, con cantieri aperti e abbandonati diventati ormai discariche, con tombini scoperti brutti a vedersi ma soprattutto pericolosi per i residenti, impianti di illuminazione pubblica inesistenti, edifici abbandonati e diventati rifugio per malintenzionati (tra questi anche il centro Serapide), mancanza di spazi verdi e di aree gioco attrezzate per i bambini e assoluta inadeguatezza di quelle presenti, mancanza di sicurezza con conseguente moltiplicarsi di episodi di furti nelle abitazioni e atti di vandalismo.

PERIFERIA – In occasione delle tappe in periferia, nelle zone di Valleradice, Valfrancesca, Madonna del Buonconsiglio si è evidenziata una situazione altrettanto, se non ancor più, critica: i cittadini evidenziano la situazione pessima di tutte le strade, la mancanza, su molte strade anche trafficate (come ad esempio Via Cellaro), di marciapiedi e di segnaletica orizzontale e verticale che garantiscano la sicurezza dei pedoni, il mancato aggiornamento della toponomastica che provoca notevoli difficoltà nella consegna della posta, la mancanza di spazi di aggregazione (piazze, aree attrezzate per i giochi, arre verdi attrezzate ecc.), la scarsa sicurezza con conseguente aumento degli episodi di furti e di vandalismo, la scarsa pulizia delle strade e degli spazi pubblici, l’assenza di raccolta differenziata porta a porta e la presenza di cumuli di spazzatura in prossimità dei cassonetti, l’assenza o l’inadeguatezza degli impianti di pubblica illuminazione e, in molte zone, delle opere di urbanizzazione primaria. Nella tappa in zona S. Domenico sono state segnalate inoltre, in particolare, la preoccupazione per la qualità dell’aria dovuta alla presenza della Turbogas e lo stato di abbandono e di incuria del Parco S. Domenico D’altro canto si lamenta l’eccessivo carico fiscale locale sulle famiglie, che non corrisponde nemmeno in minima parte, ai servizi erogati ai cittadini.

Altre tappe della campagna permanente “Tra la gente con la gente” seguiranno nei prossimi mesi, e anche in questo caso, i problemi riscontrati verranno trasmessi a questa amministrazione che è invitata a prenderle in considerazione e ad elaborare un programma di interventi che tenga conto delle effettive esigenze dei cittadini.

Commenti

wpDiscuz
Menu