2’ di lettura

COMUNICATO STAMPA

ELEZIONI SORA 2021 – Federico Altobelli «vuole essere il sindaco di tutti»

Alla presentazione del candidato hanno partecipato: l’europarlamentare di Fratelli d’Italia, Nicola Procaccini, il senatore di Fratelli d’Italia, Massimo Ruspandini, il segretario nazionale dell’Udc, Angelo D’Ovidio, il coordinatore provinciale della Lega, Nicola Ottaviani, la portavoce cittadina dell’Udc, Simona Mastroianni.

“Il mio è un amore viscerale per la città di Sora” è questo il motivo principe che ha portato l’avvocato a scendere in campo come candidato a sindaco della città volsca per la coalizione di centrodestra. Una squadra in cui convergono Fratelli d’Italia, Lega- Salvini Premier, Cambiamo- Coraggio Italia ed Udc. “Sora ha bisogno del suo riscatto, lo merita. Merita di crescere ed è questo l’obiettivo del nostro progetto”.

Parole decise, pronunciate durante la presentazione ufficiale della sua candidatura che ha avuto luogo questa mattina, 1 settembre, in uno degli scorci più caratteristici di Sora, via Giovanni Branca. Il centrodestra è unito e compatto pronto per offrire ai sorani un’opportunità di riscossa. vuole essere ‘il sindaco di tutti’ dando voce alle istanze dei cittadini e portando quelle esigenze sui tavoli decisionali.

“Credo fermamente nel ruolo centrale dei partiti, sono l’anima della democrazia e l’essere stato scelto come rappresentante del centrodestra non può che rendermi pieno di orgoglio. È necessario creare un rapporto bilaterale con le istituzioni sovracomunali per intercettare le opportunità che permetteranno la ripartenza di Sora. Una città nella quale sono nato, sono cresciuto e dove vivo. Ciò mi ha permesso di conoscere le criticità ma anche le grandi bellezze che ci regala e che vanno ulteriormente valorizzate.

Il nostro – ha aggiunto l’avvocato Altobelli – è un progetto che punta non solo a dare nuova linfa alla città, ma anche a ‘liberare’ quelle proposte che sono già esistenti nel nostro territorio. Come? Partendo da ciò che si può mettere in atto sin da subito. Mi riferisco alla sburocratizzazione, all’ammodernamento della macchina amministrativa agevolando, ad esempio, chi decide di investire su Sora. Voglio mettere in pratica una seria e puntuale defiscalizzazione delle tasse comunali che impediscono il sorgere di nuove iniziative imprenditoriali giovanili e femminili.

Voglio rendere concreta la possibilità di intercettare i finanziamenti regionali, nazionali ed europei. Tutto questo grazie a quel dialogo con i rappresentanti che i partiti della nostra coalizione di centrodestra ci permettono di costruire. Un rapporto che negli anni passati è venuto a mancare e che ha provocato quell’isolamento in cui Sora è stata rilegata per troppo tempo. Ebbene, è giunto il momento di dire basta”.

Una scelta ardua ma presa con grande determinazione e con il supporto dei referenti dei partiti che hanno preso parte all’evento: l’europarlamentare di Fratelli d’Italia, Nicola Procaccini, il senatore di Fratelli d’Italia, Massimo Ruspandini, il segretario nazionale dell’Udc, Angelo D’Ovidio, il coordinatore provinciale della Lega, Nicola Ottaviani, la portavoce cittadina dell’Udc, Simona Mastroianni. Da tutti sono state espresse parole di fiducia, di sostegno e di impegno nei confronti del candidato a sindaco che incarna sì gli ideali di centrodestra, ma che si dice aperto ad accogliere chi ha voglia di fare il bene di Sora. “Non abbiate paura di dare una mano per il rilancio di questa città. Vi aspettiamo a braccia aperte” ha infine concluso Altobelli.

Per approfondire cerca anche: Sora Federico Altobelli

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti