Emergenza Coronavirus: il Sindaco di Sora spiega alle famiglie in difficoltà come ottenere i fondi straordinari

Roberto De Donatis invita i nuclei che hanno problemi economici a farsi avanti: «Non ci si deve vergognare poiché si è in un momento di guerra».

Prima della consueta diretta streaming, il Sindaco di Sora, , ha osservato un minuto di silenzio per ricordare le vittime del .

SITUAZIONE SANITARIA SORA
In data 30 marzo non si registrano contagi. Una notizia positiva data dal dott. Massimo Menichini è che su 6 tamponi eseguiti, l’esito è per tutti negativo. Sono 4 i tamponi ancora sotto osservazione, in attesa di riscontro. Le misure cominciano a dare i primi frutti e probabilmente saranno prorogate fino a Pasqua. C’è però troppa gente in giro, non bisogna abbassare la guardia in questo momento di guerra. Bisogna assumere comportamenti rigorosi, non possiamo fare passi indietro. Quando si esce bisogna riflettere sulla concreta necessità di farlo e se stiamo mettendo a repentaglio la vita delle altre persone. Bisogna pensare prima agli altri.

SITUAZIONE PROVINCIA DI FROSINONE
Alla data del 30 marzo i nuovi casi di contagio sono 13 a fronte dei 24 del 29 marzo e a fronte del 26 marzo quando si sono registrati 47 casi positivi al virus. Bisogna consolidare questi numeri. Il Manager, dott. Lo Russo in un’intervista rilasciata, riferisce che si tratta di numeri che fanno ben sperare in una prospettiva medio-breve. Nella stessa intervista il dottore ha richiamato la coesione delle istituzioni per garantire il bene comune.

SITUAZIONE NAZIONALE
Aumenta il numero di guariti: 1590 nella giornata del 30 marzo, il numero di decessi relativo alla giornata del 30 marzo è ancora alto, sono infatti 812. Il dato positivo è che i contagi registrati il 30 marzo è di 1608 positivi al virus ed è circa la metà di quelli registrati nella giornata di domenica 29 marzo. Sono 75 i malati ricoverati in terapia intensiva nella giornata del 30 marzo a fronte di 150 di media registrati nella scorsa settimana.

EMERGENZA SOCIO ECONOMICA
Si è lavorato alacremente con tutti gli Amministratori: si è infatti tenuta una lunghissima riunione in nottata nel corso della quale tutti hanno sentito il peso delle scelte che si stanno compiendo in questo periodo, perché da queste scelte dipende la serenità e il futuro delle famiglie.

Tre sono le “leve” a sostegno della comunità:

  1. fondi nazionali della Protezione Civile;
  2. fondi deliberati dalla Regione Lazio nella giornata del 31 marzo;
  3. solidarietà, che viene dalle Associazioni e dai cittadini e che deve essere istituzionalizzata.

C’è una ampia condivisione di dati in possesso dei Servizi Sociali, Aipes e Caritas locale, capaci di fornire una fotografia della popolazione in stato di necessità. Abbiamo il dovere di supportare i tanti cittadini che vivono una condizione di sofferenza economica per la quale non ci si deve vergognare poiché si è in un momento di guerra. Solo conoscendo il territorio si agisce in modo da non commettere errori.

MODALITÀ OPERATIVA RILASCIO BUONO SPESA

  1. Gli operatori dell’Ambiente surl apporranno un volantino con istruzioni dettagliate, sui mastelli della differenziata.
  2. Sul volantino saranno indicati i numeri di telefono dei Servizi Sociali e dell’Aipes da contattare.
  3. Ai numeri di telefono indicati risponderanno assistenti sociali qualificati.
  4. Gli assistenti sociali, compileranno un’autocertificazione per telefono chiedendo vari dati al cittadino.
  5. I volontari della Protezione Civile e dell’Aipes consegneranno il buono spesa a casa e contemporaneamente il cittadino firmerà l’autocertificazione in precedenza predisposta telefonicamente con l’aiuto degli assistenti sociali.
  6. Una volta attivato il buono questo sarà spendibile negli esercizi commerciali aderenti a questa iniziativa raccolti in un elenco.

La modalità su indicata verrà utilizzata anche per i fondi messi a disposizione dalla Regione Lazio che verrà comunicata nel dettaglio prossimamente.

NUMERI UTILI AI FAMILIARI PER CONOSCERE DOVE SONO RICOVERATI I PROPRI CONGIUNTI
Per avere notizie su dove siano stati ricoverati i pazienti, i familiari possono chiamare i seguenti numeri telefonici attivi tutti i giorni compresi i festivi secondo il seguente schema operativo:

  • Dal Lunedì al Venerdì, dalle ore 08.00 alle ore 20.00 il numero 328.9271664
  • Sabato, dalle ore 08.00 alle ore 20.00 il numero 388.9859410
  • Domenica dalle ore 08.00 alle ore 20.00 il numero 329.3825959

AIUTI AI PROPRIETARI DI CANI IN CONDIZIONI ECONOMICHE DI NECESSITÀ
L’Associazione “Fedele al suo Padrone” di Sora, per aiutare gli amici a quattro zampe e i loro padroni durante questa emergenza di Coronavirus, ha deciso di donare crocchette, snack e antiparassitari ai proprietari di cani residenti nel comune di Sora che, per le misure restrittive del Governo si trovano in una oggettiva situazione di difficoltà ad alimentare i loro fedeli amici. Per avere questo piccolo aiuto è possibile contattare l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune allo 0776828219 che raccoglierà le richieste. E’ necessario rilasciare le generalità del proprietario del cane, luogo di residenza, il numero di telefono, taglia e il microchip del cane e la tipologia di prodotto richiesto. L’URP avrà cura di girare le richieste all’Associazione “Fedele al suo Padrone. Le consegne avverranno nei successivi giorni a cura dell’Associazione, previo contatto telefonico, presso il luogo di residenza.

La sintesi della live del Sindaco Roberto De Donatis è a cura dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico

MESSAGGIO PROMOZIONALE

Promozione valida fino al prossimo 02 Giugno.