2’ di lettura

Emporio Caritas Diocesana di Sora

L’Emporio della carità è un servizio della Caritas organizzato sul modello di un supermercato, di medie dimensioni, con casse automatizzate, carrelli, scaffali e insegne. Ad esso potranno essere inviate non solo le persone residenti, ma anche coloro che sono privi di residenza e non hanno dimora stabile, i quali potranno usufruire del servizio attraverso i Centri di  Ascolto Zonali e Parrocchiali della Caritas e gli enti che hanno aderito al  progetto. Nell’ambito dell’attività quotidiana di ascolto dell’utenza, gli operatori dei Centri di Ascolto, verificata l’esistenza di una condizione di disagio socio — economico, potranno rilasciare una autorizzazione per l’attribuzione di un  credito di spesa. Le persone in possesso dei requisiti fissati per il riconoscimento del credito di spesa saranno dotate di una Card che consentirà loro di accedere all’Emporio. Tale tessera è una sorta di carta di credito a punti, potrà essere ricaricata presso gli uffici preposti, alla scadenza del periodo.

Perché l’Emporio
Anche la nostra città di Sora deve affrontare quotidianamente il problema delle emergenze sociali. Purtroppo oggi, accanto alle tradizionali forme di emarginazione, affiorano nuove condizioni di povertà che vedono coinvolti interi nuclei familiari. I fattori che hanno concorso all’innescarsi del processo di emarginazione e povertà sono riconducibili a problemi di ordine economico ( lavoro e spese abitative), di salute, di assistenza ad anziani e malati e anche a problemi affettivi e relazionali all’interno dello stesso nucleo familiare. Negli  ultimi anni la Caritas ha avuto modo di conoscere situazioni di indigenza gravi nelle famiglie anche cosiddette “normali”, che non hanno mai esplicitato i loro bisogni sociali e sanitari e non hanno mai preso contatti con i servizi sociali del territorio. Si tratta di famiglie che possono contare solo su un reddito, quando questo esiste, che vivono in appartamenti in affitto o case popolari a volte in condizioni di promiscuità e carenza igienica. Di qui il progetto Emporio della Carità, ovvero la creazione di un unico centro di distribuzione dove poter reperire gratuitamente generi di prima necessità “a misura di famiglia”, per arginare una situazione che nell’ultimo tempo si è trasformata in una vera e propria emergenza sociale.

Fase iniziale e tempistica
Il nuovo servizio promosso dal nostro vescovo Mons. Filippo Iannone, ultimati i lavoro strutturali, nella sede della ex P.O.A. ( Via Trecce), procederà a partire dal prossimo natale con una fase sperimentale di funzionamento per un periodo di circa sei mesi. Attraverso questa sperimentazione si conosceranno meglio le esigenze dei fruitori (prodotti, orari di accesso e disponibilità dei volontari Caritas delle parrocchie.

Incontri di formazione Sala “Mons. Facchini”
Centro Pastorale San Luca – Via Conte Canofari

Giovedì 20 Ottobre
ore 18.30 “La Comunità Eucaristica, soggetto della Carità”.
Don  Toma Akuino Teofilo

Giovedì 27 Ottobre ore 18.30 “Insieme per un mondo più fraterno”
Dott. Serafino Pontone Gravaldi
Consigliere Comunale (delegato Servi Sociali)
Dott. Maurizio Ottaviani (A.I.P.E.S.)
Dott.ssa Paola D’Orazio
Resp. (Dipartimento Servizi Sociali Comune di Sora).

[nggallery id=49 template=caption]

Venerdì 4 Novembre ore 18.00 “Pastorale integrata e povertà del territorio”
Don Francesco Cancelli.
Mons. Alfredo Di Stefano.

Giovedì 10 Novembre ore 17.30 “L’Emporio Caritas”
Direttore Caritas di Pescara.
Don Marco Pagniello

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti

Coronavirus: la situazione complessiva nel Lazio

La ripartizione complessiva dei casi dall'inizio della pandemia.

Peste bubbonica: nuovo allarme dalla Cina

Un bimbo di tre anni ha contratto il morbo nel sud del Paese.

Napoli, bambino si lancia dal decimo piano e muore. Aveva appena 11 anni

Il Dramma intorno alla mezzanotte nella zona di Mergellina.

4 Ristoranti di Alessandro Borghese a Frosinone. Quali saranno i locali partecipanti alla trasmissione?

Alessandro Borghese è stato avvistato stamani a Frosinone con il suo Peugeot Traveller.

Bando di concorso in Banca d'Italia: requisiti, prove e come partecipare

Banca d'Italia seleziona 30 laureati in ingegneria e statistica per assunzioni a tempo indeterminato. Candidature online entro il 27 ottobre.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...