6 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 705 VOLTE

Enrico Saviozzi: “Basta con il grigio”

Non sembrava neanche di essere a Cassino, tanto il cielo era trasparente, forse era l’incalzante ritmo dei versi interpretati nella Casa Comunale che portavano l’ascoltatore a guardare tutto con occhi diversi. Oggi, nella Sala Restagno completamente esaurita, si è svolta la cerimonia di premiazione del Concorso L. MIELE di poesia e il Concorso Cronista per un giorno destinato alle scuole.

Ambedue hanno avuto un grande successo, oltre 200 partecipanti al primo e tantissime classi al secondo. Presente anche un gruppo di studenti della scuola Vendramini di Pordenone. Ancora una volta la troika che dirige l’Ass. DEUS DAY ha colpito nel segno, essendo riuscita a coinvolgere, anche se non presenti fisicamente, il Sen. Schifani, Presidente del Senato, e l’On. Mario Abruzzese Presidente dell’Assemblea Regionale. Ha presieduto l’Assessore alla Cultura del Comune di Cassino e hanno portato il loro contributo il Sen. Angelo Picano, Il Direttore della Banca della Ciociaria e il Dott. Iula Giacomo in rappresentanza del Sindaco di Sora. Nel suo intervento il Presidente Iula, ribadiva l’importanza della Cultura e si compiaceva per i tanti giovani presenti, auspicando anche sinergie territoriali quale la prossima Festa del Nonno che si terrà il 7 Ottobre a Sora e vedrà l’Ass. Deus Day con il Comune in veste di organizzatori.

Le Poesie premiate, tutte di buon livello, di grande impatto quella della vincitrice Poetessa VERA CAVALLARO, che bissa successi precedenti, con una lirica delicata nel “splin” onirico. Tra i premiati, questa volta per il complesso della sua produzione poetica, il Sorano, come fa notare sempre il Romano in trasferta a Sora, Rodolfo Damiani a cui viene conferito il Premio speciale della Presidenza del Senato, consistente in una artistica medaglia con l’incisione di Palazzo Madama. Il premio viene consegnato con espressioni di grande apprezzamento da parte del Presidente Midolo e dal riconoscimento del Dott. Iula delle attività culturali con cui il premiato onora la sua terra adottiva. Forse il riconoscimento più gradito il Poeta lo ha avuto quando ai versi finali della lirica che aveva scelto per l’occasione “MIMOSA FIORE D’ONORE” dedicata alle donne sacrificatesi nell’ultimo conflitto, la Sala gli tributava una prolungata “standing ovation” e i complimenti di moltissime donne presenti. Iniziative come quella odierna aiutano non solo la cultura a crescere ma anche a promuovere il territorio ed è questa la mission di Laura, direttrice Artistica Poetessa a livello internazionale, di Sebastiano Presidnte e d i Orazio suo Vice della dinamica Associazione.

Enrico Saviozzi

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu