5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.170 VOLTE

Enzo Di Stefano scrive a Sora24 e dice sì al confronto pubblico con Tersigni: “Ovunque si parli di futuro e di crescita per Sora, io ci sarò”

Con grande piacere riceviamo e pubblichiamo la lettera che oggi ci ha inviato il Presidente Di Stefano, in merito alla nostra idea di un confronto in diretta web, tra lui ed il Sindaco Tersigni, su cosa chiedere per Sora e come ottenerlo dalla Regione Lazio (CLICCA QUI PER LEGGERE IL NOSTRO ARTICOLO).

<<Egregio Dott. Tari Capone e gentile Redazione di Sora 24,
quando si tratta del bene di Sora non possono esserci preclusioni, ma solo disposizione al confronto ed alla serena discussione.

Un dibattito senza preconcetti non ha mai nuociuto a nessuno, anzi, ha sempre contribuito a rendere più chiari i percorsi da intraprendere: non vedo perché stavolta dovrebbe essere diverso. Ho sempre dimostrato, nel corso del mio impegno sociale e politico, che ogni qual volta è stato promosso un progetto o un’idea di sviluppo per la città non ho mai badato al nome di chi se ne faceva carico, ma solo ai reali benefici che l’iniziativa avrebbe potuto generare per la collettività. In sostanza, ho sempre risposto presente. Oggi come in passato, dunque, non ho alcuna intenzione di sottrarmi a quella che sento costantemente come una mia imprescindibile responsabilità: ovunque si parli di futuro e di crescita per Sora, che sia in tv, sul web, in radio, sui giornali, in piazza, io ci sarò.

Ci sarò nell’esclusivo interesse dei sorani e pronto a confrontarmi e a collaborare per il superamento del drammatico momento di crisi che attraversiamo. Una chiara predisposizione sempre dimostrata, nel rigoroso rispetto dei ruoli e delle competenze, anche dalle componenti del Consiglio Comunale espressione della coalizione formatasi a mio sostegno durante le elezioni amministrative del 2011.

Più volte è stata affermata, sia quando sedevo nella massima assise comunale, sia dopo aver assunto la presidenza dell’Ater, la nostra totale ed incondizionata volontà di contribuire alla crescita di Sora. Una volontà, è bene chiarire per l’ennesima volta, che non nasconde alcun tentativo di ricoprire ruoli di governo o di sostegno numerico all’attuale maggioranza, che in base al risultato elettorale ha il dovere di governare.

Siamo dunque pronti, io per primo, a cogliere ogni occasione di crescita e a sostenere le varie proposte anche facendo legittimamente ricorso alle amicizie istituzionali ad ogni livello, che in tal senso possono darci una grande spinta. A titolo di esempio vorrei ricordare, tanto per non andare troppo indietro nel tempo e per chiarire la vera natura delle nostre intenzioni, l’iniziativa d’acquisto da parte dell’Ater di ben 60 alloggi da destinare a chi ne ha diritto, non avendo ricevuto indicazioni sulle nuove aree di costruzione. Posso affermare senza temere di essere smentito, di aver sempre messo la faccia in ogni iniziativa che ho ritenuto positiva per Sora: anche questa volta, dunque, sono pronto.>>

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu