venerdì 6 novembre 2015 1.745 VISUALIZZAZIONI

Evasione ticket: «36 euro richiesti per 10 non pagati, recuperi da usurai». FNP durissima con la Regione

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma di Rodolfo Damiani in rappresentanza della FNP-CISL.

«Espressioni come “stiamo raschiando la botte”, con sentenze quali “sono sempre gli stracci a volare”, sono le considerazioni che hanno accompagnato le richieste di chiarimento di molti cittadini anziani e non alle sedi dei CAF e della FNP-CISL territoriali. I fatti: senza alcuna spiegazione chiara ed esauriente, molti presunti utenti si sono visti recapitare ingiunzioni di pagamento di tickets, a detta dell’Amministrazione Regionale, illecitamente non onorati.

Tali recuperi, noi della FNP non esitiamo a definirli da usurai per quanto attiene l’ammontare, poco chiari rispetto all’onere della prova, colpevolmente tardivi perché richiesti dopo un lasso di tempo che rende problematico provare il proprio buon diritto. Tutto ben corredato da allusioni a denunce per “Indebita percezione di erogazioni a danno dello stato” e “truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche”, credo che ci troviamo di fronte alla fattispecie giuridica di “vi metusque” per forzare gli ipotetici evasori a non resistere e pagare contestualmente.
Le ingiunzioni sono ormai un numero elevato, ma, malgrado ciò, il fatto più eclatante è che nessuno sembra avere conoscenza del modo in cui sono comminate e elevate a valore.

Bocche cucite anche nei distretti, la parola d’ordine è rivolgetevi alla regione, questa sorte di “no comment” come va interpretato, come atto imperativo della Regione, come una presa di distanza delle periferie, o esclusione per negligenze “in vigilando” Forse anche questa è lotta all’evasione, come multare il bambino che non ha lo scontrino del gelato.

La FNP è contro l’evasione quella vera, non quella per recuperare quattro soldi da povera gente, che ha difficoltà anche a pagare un ticket, vorremmo che si perseguisse l’evasione del malaffare degli appalti, quella delle mazzette e degli scambi di voti contro favori, quella dei personaggi che portano i soldi all’estero, quella di coloro che investono i fondi neri all’estero sottraendo lavoro agli italiani.

Si stanno recuperando tickets presunti, la cui natura e legittimità è tutta da dimostrare, sorgono anche dubbi sui mancati controlli, che debbono essere puntuali e tempestivi, somme vecchie di sei anni, su cui sarebbe da indagare se non sono incorse in decadenza e gli atti relativi prescritti e sulla legittimità. Un esempio di un tickets presunto non pagato viene recuperato con questo meccanismo: valore del ticket a recupero 10 euro che si estinguerebbe con la modica cifra a di euro 36.18.

Nessuno sa nulla, la condanna è esecutiva senza distinguo, i garantismi sono solo per la casta. Diciamolo senza mezzi termini dietro questa operazione di piccolo cabotaggio c’è il fallimento di una Istituzione Regione che ha ridotto il Lazio ad essere il territori più tassato e il meno tutelato. Ad ulteriore dimostrazione delle menzogne che ci vengono propinate sull’effettivo stato della sanità del Lazio, fatta di annunci trionfalistici e di situazioni drammatiche nei livelli di assistenza, ne registriamo un’altra : i portatori di protesi colostomiche, cioè gli operati di cancro, che per raccogliere le deiezioni corporali hanno necessità di sacche di raccolta, senza alcun annuncio o spiegazione o contatti di merito si sono visti ridotti alcuni presidi,evito i pecorecci commenti al caso.

La FNP-CISL di Frosinone è da sempre critica nei confronti della politica sanitaria del Lazio, gli episodi riportati, che al di là dei contenuti sanitari, denotano una regressione della democrazia, ritengono ormai maturi i tempi per aprire una Vertenza GeneraleSanità (unitaria ), che faccia giustizia degli abusi, delle inefficienze, delle clientele, ristabilisca la par condicio di tutti i cittadini di fronte ad un bene essenziale quale la salute».

Arrivano i "SOTTOPREZZI" Expert Lucarelli Sora. Ecco il nuovo volantino!

Promozione valida dal 21 Giugno al 04 Luglio 2018.

I più letti oggi
Carro funebre fuorilegge fermato sulla Sora-Cassino
1

CRONACA - Nella giornata di ieri gli operatori della Sottosezione Polizia Stradale di Cassino, sulla SSV Sora-Cassino, hanno sottoposto al controllo un ...

Ci ha lasciato Giuseppe Taglione
2

NECROLOGI - Il giorno 18 Giugno 2018, alle ore 17:00, è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari presso la Clinica San Raffaele, in Cassino, GIUSEPPE ...

SORA - Bonifica sponde Liri, si parte Giovedì all'alba
3

CRONACA - Partiranno il 21 giugno 2018 alle ore 6:00 i lavori di manutenzione del tratto urbano del fiume Liri. L'intervento riguarderà entrambe le sponde ...

I più letti della settimana
ANNA TATANGELO
1

CRONACA: ANNA TATANGELO - Anna Tatangelo diventa di nuovo zia, ma l'immensa gioia le gioca un brutto scherzo. La cantante e showgirl sorana aveva ...

È venuto a mancare l'Ing. Lorenzo Vona
2

NECROLOGI - Il giorno 18 Giugno 2018, alle ore 15:40, è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari, presso l'Ospedale Civile di Sora, l'Ing. LORENZO VONA. ...

Ci ha lasciato Domenico Lombardi (Fratello)
3

NECROLOGI - Il giorno 19 Giugno 2018, alle ore 4:00, è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari DOMENICO LOMBARDI ("Fratello"), di anni 93. I funerali saranno ...

X