1’ di lettura

POLITICA

Federico Altobelli: «Famiglia con minore disabile e senz’acqua corrente si rifornisce dalla fontana pubblica»

L'avvocato e consigliere comunale sorano, «unitamente ai Colleghi dell’opposizione», stamani ha chiesto «la convocazione urgente di un consiglio comunale o, in alternativa, l'introduzione di uno specifico punto all’ordine del giorno nella prossima seduta consiliare».

«Purtroppo, nonostante il mio appello, ad oggi ci sono ancora famiglie che non riescono ad avere in casa l’acqua corrente. Mi è stato addirittura segnalato un caso veramente increscioso. Una famiglia, nella quale c’è un minore portatore di disabilità, che ha domandato la riattivazione della fornitura idrica dal 14 febbraio scorso e non ha ricevuto ancora alcuna risposta. Ciò li costringe a rifornirsi di acqua dalla fontana pubblica!!!

Dire che tutto ciò sia una vergogna è un eufemismo. Se gli adulti possono in qualche modo “arrangiarsi” di fronte una carenza del genere, per quanto intollerabile ed indecorosa, la stessa cosa non si può certo dire di fronte le esigenze che hanno i più piccoli, soprattutto se svantaggiati, che non possono essere lasciate all’arte di arrangiarsi.

A tal proposito, unitamente ai Colleghi dell’opposizione, stamattina ho chiesto la convocazione urgente di un consiglio comunale o, in alternativa, l’introduzione di uno specifico punto all’ordine del giorno nella prossima seduta consiliare, dal momento che la mozione da me presentata, inerente gli allacci alla rete idrica, non è stata inserita nell’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale. Evidentemente la problematica non è ritenuta così urgente da discuterne il prima possibile. Vedremo quali saranno le argomentazioni risolutive in proposito da parte dell’Amministrazione».

È quanto dichiara in una nota stampa Il Consigliere Comunale, Federico Altobelli