martedì 12 maggio 2015

“Festa del Castello”: domenica 24 torna a vivere un’antica tradizione sorana

Il 22 maggio del 1931, solennità di san Casto, il Club Alpino Italiano di Sora organizzava la “Festa del Castello”, in occasione della riapertura al culto dell’antica cappella dedicata ai santi Casto e Cassio completamente restaurata a spese del sodalizio, assieme a tutta l’area della Rocca medievale. Nel corso degli anni l’evento diventò un appuntamento immancabile per l’intera popolazione sorana che saliva in massa sul colle per riscoprirne le bellezze naturali, storiche e paesaggistiche.

Tale usanza si perse attorno agli anni settanta. Quest’anno, ad ottantaquattro anni dalla sua istituzione, domenica 24 maggio, il CAI Sora, grazie alla collaborazione fattiva della Protezione civile di Sora, ripropone quest’antica festività rivalorizzando uno dei luoghi più suggestivi ed unici della nostra città, promuovendone sia l’aspetto storico che naturalistico ed ambientale.

L’evento aprirà il programma dei festeggiamenti in onore della santa patrona Restituta. La mattinata si aprirà con il raduno dei partecipanti, alle ore 10.00, in piazza S. Restituta, dove il parroco, mons. Bruno Antonellis darà il via alla manifestazione. L’escursione seguirà il sentiero della “Rava rossa”. Giunti sul Castello ci sarà una visita guidata all’area archeologica, assieme ad un rito religioso, al termine del quale a tutti i partecipanti sarà offerta “Pasta e fagioli”, come momento di convivialità. La mattinata sarà occasione per pulire tutti insieme l’intera area del monte.

Nell’occasione saranno presentate le nuove vie di arrampicata della palestra su roccia “Vincenzo Tollis”, che si trova su una splendida falesia sul sentiero che conduce alla Madonna delle Grazie. Il CAI, la Protezione civile di Sora ed il Comitato festeggiamenti di S. Restituta invitano tutta la popolazione a partecipare, soprattutto con i più piccoli, per dare cuore e vita alla roccia che da secoli abbraccia la nostra Città.

 

 

Commenti

wpDiscuz
Menu