5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 579 VOLTE

FONTECHIARI – Avv. Rosalia Bono: “Il Comune continua a latitare sulla stabilizzazione di 8 Lsu”

 

Ennesimo appello per salvare il posto di lavoro di 10 Lsu. Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota a firma dell’avv Rosalia Bono.

“Dopo i vari incontri in Regione per sancire la salvezza degli Lsu perdenti occupazione, i lavoratori che per 15 anni hanno svolto attività nel comune di Fontechiari ancora non possono tirare un sospiro di sollievo. Ebbene, nonostante l’Assessorato Regionale Formazione e Lavoro continui a sostenere l’impegno per svuotare l’intero bacino lsu mettendo strumenti e finanziamenti a disposizione di quei Comuni che negli anni non hanno provveduto a stabilizzare i propri dipendenti , alcuni amministratori inadeguati non riescono ad assumersi la responsabilità di un’azione diligente di governo.

Tant’è che ad oggi, secondo un recente censimento effettuato dagli organi regionali, risultano inoccupati e cessati dal servizio solo poche decine di lavoratori a fronte di oltre 1800 stabilizzati da comuni virtuosi, molti dei quali anche con contratto a tempo indeterminato. Gli amministratori di quei pochi Comuni rimasti dissidenti che per anni tuttavia hanno beneficiato dei finanziamenti regionali, servendosi delle attività espletate dagli lsu che in molte occasioni ricoprivano anche ruoli fondamentali negli uffici, hanno dimostrato di non saper condurre un’azione politica e programmatica per la città.

Sebbene il comune di Fontechiari più volte sia stato diffidato alla risoluzione della questione, invitandolo, in prima istanza, a creare posti di lavoro nelle categorie più opportune inquadrando le unità lavorative fuori dotazione organica con contratto a tempo determinato a tempo parziale con accollo da parte della Regione dei relativi oneri economici, e da ultimo sia stato invitato ad aderire ai vari progetti dei voucher formativi, l’ente continua a non prendere iniziative, vanificando la possibilità di rientro in servizio dei lavoratori Lsu.

Comportando tale inerzia una perdita economica per lo sviluppo e la crescita del paese, visto che a perdere il posto di lavoro sono 10 famiglie ivi residenti. Tanto più che i servizi assicurati finora dai dipendenti lsu oggi vengono affidati a terzi, alcuni estranei all’hinterland comunale di Fontechiari.”

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu