13 novembre 2017 redazione@sora24.it
LETTO 1.296 VOLTE

Formazione primo soccorso al Centro San Luca di Sora la cerimonia conclusiva

La cerimonia di consegna degli attestati, organizzata a conclusione del percorso formativo, è stata presieduta dal Direttore della Caritas Diocesana, dal Presidente della cooperativa La Speranza, Sig. Armando Iafrate e dalla Sorella Francesca Zizzo, in rappresentanza della Croce Rossa Italiana.

Si è svolta nei giorni scorsi, a Sora, presso il Centro Diocesano San Luca, la cerimonia di consegna degli attestati ai partecipanti del “Corso di primo soccorso” tenuto dalla Croce Rossa Italiana.

Il corso è stato organizzato dalla responsabile della formazione, Avv. Barbara Calcagni e si è tenuto lo scorso ottobre presso i locali del centro pastorale diocesano. Hanno partecipato alle lezioni in cinquanta, tra operatori e ospiti del progetto di accoglienza gestito dalla cooperativa La Speranza in convenzione con la Prefettura UTG di Frosinone.

Questo corso rientra nel più vasto programma di formazione che il Direttore della Caritas Diocesana di Sora-Cassino-Aquino-Pontecorvo, don Toma Akuino Teofilo, ha fortemente voluto a beneficio dell’equipe multidisciplinare impiegata nell’accoglienza dei migranti forzati, ma anche e soprattutto dei ragazzi ospitati. Fa seguito, infatti, al corso base in materia di salute e sicurezza sul lavoro e sarà certamente seguito da altre iniziative formative.

La cerimonia di consegna degli attestati, organizzata a conclusione del percorso formativo, è stata presieduta dal Direttore della Caritas Diocesana, dal Presidente della cooperativa La Speranza, Sig. Armando Iafrate e dalla Sorella Francesca Zizzo, in rappresentanza della Croce Rossa Italiana. Nel corso della cerimonia, don Toma ha ricordato di come “la Caritas mette al centro di tutto il rispetto e la protezione della vita, della persona nella sua integrità fisica e morale. I valori sociali e umanitari sono da sempre importanti per noi e la nostra comunità, per questo abbiamo deciso di organizzare un corso di Primo Soccorso.

Imparare le tecniche del Primo Soccorso e della rianimazione dà la possibilità di intervenire correttamente rendendo in alcuni casi possibile salvare la propria vita e quella di altri. Abbiamo scelto la Croce Rossa Italiana in quanto porta con sé 150 anni di esperienza in questo campo. Da anni la Croce Rossa si distingue per l’importanza che dà alla prevenzione in campo sanitario, infatti è leader nell’insegnamento alle famiglie, delle manovre di disostruzione e rianimazione pediatrica”.

Particolarmente toccanti le parole di uno dei ragazzi accolti, Mouctar, di origine guineana, a ringraziamento delle possibilità di crescita che gli sono state offerte durante il periodo dell’accoglienza: “Noi ospiti e gli operatori della cooperativa siamo come una squadra di calcio. Noi ragazzi siamo gli attaccanti, gli operatori sono i difensori che ci passano la palla. Poi sta a noi saperla prendere e fare goal.” Una metafora originale e commovente, che testimonia la gratitudine dei ragazzi accolti nei confronti di chi quotidianamente si adopera per aiutarli a crescere, a migliorare, a fornirli quanto più possibile di strumenti utili al loro inserimento nella nostra società.

Daniela Alonzi

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu