martedì 4 dicembre 2012

Forza Sora, cuore nostro. Siamo e saremo sempre tutti con te…finché morte non ci separi!!!

Matteo Teoli: hai sbagliato l’uscita sul calcio d’angolo? Si, ma pochi secondi prima eri volato all’incrocio dei pali per deviare un tiro dell’Arzachena indirizzato sotto il sette. Noi lo abbiamo visto. Terra, Bellucci e & C.: avete sbagliato sul secondo goal dei sardi? Vero, ma in altre partite avete salvato il risultato. Noi lo abbiamo visto. Ultimamente gli arbitri ci hanno penalizzato? Probabile, ma in altre occasioni ci hanno favorito. Noi lo abbiamo visto. Domenica abbiamo perso un’occasionissima per tornare in testa? Giusto, peccato. Ma ne avremo altre. Perché voi, cari ragazzi, continuerete a lottare su ogni pallone, a cominciare da domenica prossima contro la Lupa Frascati, nonostante le molte assenze.

Dice bene Mister Ezio Castellucci, il nostro tesoro più prezioso, l’acquisto più importante degli ultimi dieci anni, l’unico vero degno erede del Maestro Claudio Di Pucchio (il terzo in futuro sarà Antonio H7 Tersigni, perché questa squadra è destinata a vincere solo se guidata da SORANI), quando afferma che “la sconfitta con l’Arzachena è stata severissima” e che “il Sora avrebbe meritato quantomeno il pareggio”. Dice ancora meglio, mister Castellucci, quando dichiara, giustamente incalzato dai cronisti, che “anche gli arbitri possono sbagliare”. Il nostro allenatore è un signore, un un gran signore. E i signori nel Calcio sono merce rara, vanno protetti. Perché dalla mente e dal cuore di un signore, può nascere solo una signora squadra. Mister, con te anche dieci retrocessioni consecutive, perché sei di Sora; e a me basta questo.

FORZA SORA, CUORE NOSTRO. SIAMO E SAREMO SEMPRE CON TE…FINCHE’ MORTE NON CI SEPARI!!!

Lorenzo Mascolo – Sora24
Foto Luca Rea

Commenti

wpDiscuz
Menu