3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 2.907 VOLTE

Forze dell’ordine durante il Consiglio Comunale: Forza Italia denuncia il «gravissimo e pericolosissimo atto intimidatorio»

Queste le dichiarazioni del gruppo di Forza Italia di Sora: «Bastava umilmente prendere atto dell’incidente di percorso avvenuto nello svolgimento delle fasi preliminari del Consiglio Comunale e, all’unanimità, decidere saggiamente di rinviare di qualche giorno il Consiglio medesimo, al fine di consentire a tutti i consiglieri di assumere piena conoscenza delle argomentazioni addotte a fondamento della mozione di sfiducia al Presidente del Consiglio Comunale, Giacomo Iula, e di fare le giuste valutazioni sulla mozione di sfiducia medesima.

Ed invece, il sindaco Tersigni e la sua maggioranza, in ossequioso rispetto di una consolidata tradizione di arroganza e prepotenza, hanno cercato e voluto lo scontro frontale con i consiglieri di opposizione, assumendo per l’ennesima volta un atteggiamento che nulla ha a che fare con il buon senso e il rispetto delle regole che sono alla base di un confronto democratico e corretto fra le parti in causa.

Peraltro, la richiesta da parte del sindaco Tersigni dell’intervento delle forze dell’ordine, nella fattispecie dei carabinieri della stazione locale, rappresenta un gravissimo e pericolosissimo atto intimidatorio nei confronti di rappresentanti democraticamente eletti dal popolo nell’esercizio legittimo delle loro funzioni e prerogative che non ha precedenti nella storia politico amministrativa di Sora.

E’ di tutta evidenza, insomma, che il permanere forzoso e forzato di questo primo cittadino e della risicata maggioranza che, a corrente alternata, lo sostiene rappresenta un vulnus per la Sora le cui conseguenze potrebbero riverberarsi per anni nella vita della nostra città; per questo, ancora una volta, lanciamo il nostro appassionato appello a quei consiglieri di maggioranza coscienziosi affinché stacchino la spina ad un sindaco politicamente in fin di vita e per questo diventato pericoloso per la tenuta democratica di Sora».

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu