7 settembre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 814 VOLTE

Fratelli d’Italia AN contro i padroni dei cani che non rispettano la città

«Su indicazione di un nostro caro simpatizzante raccontiamo un episodio accaduto qualche sera addietro nella piazza di S. Restituta della nostra amata città. Ci sentiamo di esternare ad alta voce il malcontento che sta dilagando tra i nostri concittadini.

L’episodio, in breve, riguarda un cane di grossa taglia (alano) che senza guinzaglio, senza museruola, scappa dalla vicina padrona e come imbizzarrito crea il panico tra le famiglie con al seguito i bambini. Viene interpellata una vigilessa, ma risponde che doveva chiamare i colleghi (forse, lo diciamo noi, inesperta).

Fortunatamente la padrona dopo qualche minuto raggiunge e tranquillizza il cane. Noi ci chiediamo: ma i cani di grossa taglia per legge non dovrebbero portare la museruola? Il guinzaglio? Non si doveva multare la signora/ina?

La verità è che da anni la piazza della nostra patrona è bivacco di alcuni gruppi di persone con al seguito cani perlopiù di grossa taglia che deiettano insieme ai loro padroni senza munirsi di paletta e busta nei pressi del giardino della chiesa, rendendo soprattutto in questo periodo l’aria malsana, nauseabonda il cui lezzo si sente all’interno della chiesa anche durante le messe. Per non parlare dei marciapiedi della nostra città e soprattutto del Lungo Liri pieno di escrementi dove noi tutti dobbiamo passeggiare con la testa china sulle punte delle scarpe per non incappare nella “fortunata schiacciata di m…a”!

Noi ci appelliamo all’amministrazione (non costa niente!) invitandola attraverso la polizia Municipale a vigilare, se necessario sanzionare, quei cittadini che non rispettano il decoro, la “cosa comune” ed infrangono le regole del buon vivere civile che fanno di una città virtù. Scusate amministratori, Sora era o non è il salotto della Ciociaria? Grazie.»

Circolo di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale di Sora – Angela Lucia Moncelli

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu