3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 1.866 VOLTE

Fratelli d’Italia-AN e il Dipartimento tutela Vittime Fdi-AN scendono in piazza per ricordare le morti sulle strade e chiedere azioni per diminuirne notevolmente il numero

L'appuntamento è per domenica 16 novembre, ore 10, in p.zza Santa Restituta, per manifestare pacificamente a favore di questa battaglia di civiltà che vede molte vittime innocenti al giorno

Essendo le scarpe ciò che restano sull’asfalto delle vittime della strada, i partecipanti sistemeranno le scarpe, nell’ampia p.zza centrale sorana, dove getteranno fiori e poi copriranno il tutto con delle lenzuola bianche. La protesta ha come scopo principale la richiesta dell’introduzione del reato di omicidio stradale, oltre ad essere accanto alle vittime della strada e ai loro familiari. La nostra speranza è che fatti del genere non accadano più e che i colpevoli paghino.

Martina Sperduti – referente provinciale e responsabile del dipartimento tutela vittime Fdi-AN della nostra provincia afferma: «Ad oggi muoiono 11 persone al giorno sulle nostre strade, per lo più giovani. Serve una stretta sulle sanzioni per quelli che dobbiamo cominciare a chiamare reati stradali e non incidenti, prima che diventino omicidi. Servono, inoltre, pene effettive, cosa che oggi grazie agli istituti premiali e a giudici che partono sempre dai minimi, non ci sono».

«Da queste considerazioni – continua Martina Sperduti – è nata l’idea di questa manifestazione che verrà effettuata in tutta Italia davanti ai tribunali o alle corti d’appello. Peccato che il nostro tribunale ha chiuso i battenti e saremo l’unica provincia a manifestare in piazza».

Invitiamo a partecipare tutti coloro che sono sensibili a questa battaglia di civiltà che vede ancora oggi 11 vittime innocenti al giorno. Chiediamo ai cittadini di portare fiori in occasione della giornata mondiale organizzata dall’ONU in ricordo delle vittime della strada. La protesta deve proseguire, in ricordo delle troppe vite stroncate e che non devono mai essere dimenticate.

Dipartimento tutela vittime FDI-AN provincia di Frosinone

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu