1’ di lettura

FROSINONE – Brevetto Militare di Pilota di Elicottero per cinque uomini dell’Esercito Italiano

Completata la fase istruzionale prevista dall’accordo tra le due Forze Armate: sono in tutto undici i piloti dell’Aviazione dell’Esercito (AVES) che hanno conseguito il brevetto militare di pilota di elicottero.

Il 19 gennaio a Frosinone, presso il 72° Stormo dell’Aeronautica Militare, con il conseguimento del Brevetto Militare di Pilota di Elicottero (BMPE) di cinque piloti dell’, la fase istruzionale prevista dall’accordo tecnico firmato il 29 novembre 2019 dal Generale di Brigata Aerea Luigi Casali, Capo di Stato Maggiore del Comando delle Scuole dell’AM/3ª Regione Aerea, e dal Generale di Brigata Paolo Riccò, Comandante dell’Aviazione dell’Esercito (AVES).

L’accordo tecnico, che ha dato avvio ad una sinergia nella attività addestrative standardizzate per il conseguimento del BMPE a favore di 11 frequentatori dell’AVES, si inserisce nell’ambito delle linee programmatiche della Difesa volte al miglioramento continuo nel campo della formazione e alla contestuale ottimizzazione delle risorse.

Per addestrare i piloti dell’AVES, gli istruttori del 72° Stormo dell’Aeronautica Militare, responsabile del rilascio del Brevetto Militare di Pilota di Elicottero, hanno operato, in un’ottica di costante cooperazione tra le due Forze Armate, con un’aliquota di elicotteri RH-206C del Centro Addestrativo Aviazione dell’Esercito (CAAE) rischierata presso l’Aeroporto “G. Moscardini” di Frosinone già dal febbraio 2020.

I cinque neo brevettati si sono dunque aggiunti ai sei piloti dell’Esercito che già nello scorso mese di agosto avevano completato il loro iter istruzionale. I frequentatori, dopo il superamento della fase teorica del corso e l’inizio dell’addestramento in volo a partire dalla primavera del 2020, hanno complessivamente effettuato oltre 1.000 ore di volo sull’elicottero RH-206C. Oltre ai sei piloti dell’EI, nel 2020 hanno portato a termine l’iter istruzionale sedici piloti dell’Aeronautica Militare, quattro della Guardia di finanza, quattro dei Vigili del Fuoco, quattro dell’Arma dei Carabinieri, un pilota della Capitaneria di Porto ed un pilota straniero, per un totale di 36 brevetti nel 2020, un risultato che conferma i numeri del 2019, nonostante le limitazioni dovute al Covid-19.

“È stata un’esperienza dall’elevato ritorno formativo anche per gli istruttori del 72° Stormo, che hanno adattato le loro consolidate capacità di insegnamento ad un elicottero diverso da quelli normalmente impiegati presso l’aeroporto Moscardini di Frosinone”, ha commentato il Col. Davide Cipelletti, Comandante del 72° Stormo. “Abbiamo superato le difficoltà intrinseche nella gestione del nuovo elicottero, producendo manuali ad hoc e creando procedure ed un syllabus addestrativo in armonia con quelli già consolidati presso lo Stormo. L’RH-206C si è confermata una macchina formativa, la cui gestione ha impegnato a fondo il personale navigante del 72° Stormo e quello manutentore dell’AVES.

Grazie alla costante cooperazione tra le due Forze Armate – ha continuato il colonnello Cipelletti – operando le opportune rimodulazioni dell’attività operativa e nonostante tutte le limitazioni imposte dall’emergenza epidemiologica, sono stati rispettati i termini dell’accordo brevettando gli 11 frequentatori con considerevole anticipo rispetto alle tempistiche previste. Un’ulteriore dimostrazione dell’operato del personale del 72° Stormo che, consapevole dell’importanza del proprio ruolo, ha saputo conseguire risultati eccezionali”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti