giovedì 6 agosto 2015

Furti nel sorano: nonostante due “cartellini rossi” è ancora in Italia

Le prefetture di Viterbo ed Arezzo hanno emesso a suo carico due espulsioni dall'Italia, ciononostante è ancora qui.

Il 4 e 5 agosto 2015, dalle 18.00 alle 05.00, nell’intera giurisdizione della Compagnia di Sora, i reparti dipendenti sono stati impegnati in un servizio coordinato teso a prevenire e reprimere i reati predatori. Contestualmente a tale operazione, i carabinieri di Alvito hanno controllato e denunciato un cittadino serbo 53enne che, sebbene gravato da decreti di espulsione dal territorio nazionale emessi dai Prefetti di Viterbo ed Arezzo, non ha osservato i provvedimenti dell’autorità.

Al termine degli accertamenti svolti dai militari dipendenti l’uomo è stato invitato formalmente a presentarsi presso la Questura di Roma per regolarizzare la sua posizione e, ricorrendo i presupposti di legge, è stato proposto alla Questura di Frosinone per l’irrogazione del foglio di via obbligatorio, con divieto di ritorno ad Alvito per tre anni.

Commenti

wpDiscuz
Menu