1’ di lettura

COMUNICATO STAMPA

Furti: “Sora nel Cuore” chiede al Sindaco “aggiornamenti” sul contrasto al fenomeno

«Il Sindaco - chiede il gruppo politico - aggiorni la cittadinanza sulle azioni concrete intraprese per contrastare il fenomeno. In particolare, vista la gravità del fenomeno, facendosi portavoce di tanti cittadini, il gruppo stesso chiede lumi circa la visita di S.E. il Prefetto annunciata dal sindaco durante la seduta dell’ultimo consiglio comunale».

«Durante la seduta consiliare dello scorso 18 novembre – spiegano gli esponenti di Sora nel Cuore – il Sindaco è intervenuto spiegando di aver inviato al Prefetto, il 4 novembre, una nota con la quale ha chiesto il potenziamento delle attività di vigilanza. Dopo quella nota il Sindaco ha spiegato all’assise di essere stato contattato dal nuovo Prefetto il quale preannunciava la visita a Sora, prevista nella giornata di martedì scorso. Di questa visita però la cittadinanza non ha avuto notizia alcuna. A fronte di quanto illustrato dal primo cittadino in consiglio, il consigliere Altobelli ha ritirato un documento che, se approvato, avrebbe visto la creazione di un Centro Unico di Controllo, l’istituzione di una Consulta Comunale per la Sicurezza. Questa proposta sarebbe potuta essere una risposta immediata alla popolazione.

Ma la maggioranza Di Stefano ha preferito chiedere al consigliere Altobelli di ritirare la sua proposta e proseguire – ci auguriamo – con altre azioni che inglobassero il tutto. Quali siano queste azioni, però, non è ancora chiaro ai più.
All’indomani della seduta di consiglio, il Comune di Sora ha diramato la nota del Sindaco al Prefetto ma nulla è stato riferito circa la preannunciata visita di S.E. Se davvero la questione sicurezza è per il Sindaco una priorità, lo invitiamo a ragguagliare la cittadinanza. Sappiamo che il prossimo 10 dicembre scadrà un bando Mef per la videosorveglianza e che l’Ente ha avuto accesso ad un piccolo finanziamento per 40mila euro.

In base alla delibera di Giunta 189 del 18 novembre sappiamo che l’Ente ha formalmente accettato dalla Regione il contributo di 40mila euro e dunque sarà realizzato un nuovo impianto di videosorveglianza nel centro urbano e in prossimità delle scuole. In particolare, secondo quanto contenuto nella deliberazione di giunta, verranno installate telecamere in Piazza Santa Restituta, nei Giardini e parchi pubblici in centro, nelle Scuole del centro urbano, presso la Sede Comunale, lungo Corso Volsci e presso Incroci ad alta pericolosità del centro.

Ma ci chiediamo e chiediamo: che fine faranno le telecamere già presenti e non funzionanti? Come si procederà per rendere in generale tutta la città più sicura? Come si fronteggerà l’emergenza nelle zone periferiche? Proprio queste ultime, infatti, sembrano essere più esposte ai furti, anche perché sono troppo spesso al buio. In una situazione di così elevata gravità, ci teniamo a ringraziare le Forze dell’Ordine per l’impegno messo in campo quotidianamente, auspicando una collaborazione fattiva da parte di tutti, comune in primis, per la risoluzione della problematica».

Per approfondire cerca anche: Sora Cuore Sindaco

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti