giovedì 25 ottobre 2012

Gabriele Savona: “Poco pubblicizzato l’operato dell’Assessore D’Orazio”

Il Patto dei Sindaci è un movimento europeo che coinvolge gli Enti Locali e Regionali volto ad infondere nei cittadini una sensibilità più attenta rispetto le questioni legate al tema dell’energia. Risparmio energetico, efficienza energetica, aumento della quota energetica derivante da fonti rinnovabili sono alcune delle azioni che questa iniziativa intende radicare nelle pratiche quotidiane dei cittadini Europei e rappresentano tutte quelle misure necessarie per raggiungere gli Obiettivi di “Europa 20 20 20”. Questa direttiva Europea pone come scopo di raggiungere per il 2020 i seguenti obiettivi: ridurre del 20% le emissioni di gas a effetto serra, portare al 20% il risparmio energetico e aumentare al 20% il consumo di fonti rinnovabili. Il pacchetto comprende provvedimenti sul sistema di scambio di quote di emissione e sui limiti alle emissioni delle automobili.

Concordiamo con l’Assessore D’Orazio che la tecnologia del led sia ancora non perfettamente performante ma, a meno che Lei non sia a conoscenza di tecnologie di ultimissima generazione che rendano i consumi energetici inferiori rispetto quanto faccia attualmente il led, non ci sono alternative. La conversione dell’illuminazione pubblica sarebbe comunque un primo passo verso una diminuzione dei consumi comunali.

Per quanto riguarda le paratie che si vorrebbero costruire sul fiume ci chiediamo come possano sposarsi con la carenza idrica di questi ultimi anni. Con quale acqua vorrebbe riempire il letto del Liri? Sarebbe importante conoscere l’opinione dei canoisti sorani, per i quali è stata predisposta un’opera senza conoscere il loro interesse per un Liri percorribile in canoa in pieno centro città. Considerata l’eutrofizzazione delle acque, ben evidente in prossimità del Ponte di Napoli dove uno sbarramento è già presente, immaginiamo i canoisti occupati in uno slalom tra la vegetazione acquatica.
L’adesione la Patto dei Sindaci, però, non comporta in se stessa l’arrivo dei finanziamenti Europei.
Dall’articolo dell’Assessore D’ Orazio apprendiamo che anche Sora ha aderito a questa lodevole iniziativa, peccato che dal sito www.pattodeisindaci.eu l’amministrazione risulti aderente a questa iniziativa già dal settembre 2011! Sarebbe stato opportuno pubblicizzare maggiormente la lodevole iniziativa creando una cittadinanza attenta e consapevole sul tema dell’energia. Ci si chiede quali siano le azioni messe in campo nel corso di quest’anno di adesione da questa amministrazione, quali gli obiettivi raggiunti fin’ora.

Sarebbe altrettanto opportuno che il lavoro commissionato all’Università di Cassino fosse reso pubblico, sapere quali siano le tempistiche per la sua redazione e attuazione. Insomma sarebbe gradita, da tutte le Associazioni e i movimenti ambientalisti, una maggiore condivisione, da parte dell’Assessore, dell’operato del suo Assessorato.

Commenti

wpDiscuz
Menu