Gianluca Paesano in merito alle dimissioni di Tersigni da Assessore Provinciale

Sono lontani i tempi in cui l’On. Iannarilli, a bordo del suo camper, sceglieva Sora ed i comuni limitrofi come territorio per iniziare la sua campagna elettorale per le elezioni  provinciali del 2009 (vinte di misura).

Sono lontani i tempi in cui l’allora coordinatore politico del PDL a Sora, oggi chiamato dal suo ex partito a ricoprire un prestigioso incarico comunale di dubbia compatibilità, annunciava la venuta a Sora dell’ On. Iannarilli  sostenendo che «l’appuntamento riveste particolare importanza per Sora e per tutti i comuni del circondario che, nella gestione quindicinale del centrosinistra, sono stati particolarmente penalizzati per strategiche azioni miranti a favorire altri territori o, quanto meno, per disattenzioni, non meno colpevoli considerato sia la nutrita presenza di rappresentanti del territorio, sia le promesse, disattese naturalmente, di ipotetici vantaggi derivanti dalla famosa filiera di centrosinistra comuni – Provincia – Regione».

Sono lontani i tempi in cui i leader nazionali e provinciali del PDL, durante le elezioni regionali e nelle ultime comunali, si recavano a Sora in cerca di voti per se stessi o a favore di Tersigni.

Sono lontani i tempi in cui Tersigni, da candidato a primo cittadino, gridava ai quattro venti : “ l’assessorato provinciale rimarrà a Sora”, oppure, dopo la sua elezione: “ chi mi sostituirà in provincia è in mezzo a noi”.

Da allora tanta acqua è passata sotto i numerosi ponti di Sora, le parole le ha portate via il vento, i leader del PDL sono spariti, e la reiterata fiducia dei cittadini è stata tradita.

Infatti, in occasione del travagliato rimpasto della giunta provinciale, i vertici provinciali del PDL, che hanno fatto le loro fortune grazie anche ai voti sorani, hanno scippato alla città quella rappresentanza che aveva conquistato sul campo, infliggendo a Sora ed ai sorani l’ennesima immeritata umiliazione.

Tutto ciò e accaduto grazie anche al silenzio assordante e complice degli attuali amministratori cittadini, primo fra tutti Tersigni, il quale nelle sua lettera di congedo da assessore provinciale, senza nemmeno provare a perorare la causa della città che rappresenta, sostiene:

“Sono sicuro che chi prenderà il mio posto saprà essere all’altezza del compito che gli verrà affidato.
Sono certo, altresì, che la mia città sarà comunque validamente rappresentata nei suoi interessi dai colleghi del gruppo politico cui appartengo, composto da persone di certa affidabilità e correttezza nel portare a compimento le richieste e le esigenze politico-amministrative dell’intero territorio Provinciale”.

Altre parole al vento per una città tradita!

Gianluca Paesano

SPONSOR

Grandi opportunità su elettrodomestici e TV selezionati dagli esperti.

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.

SPONSOR

Maxi sconti su tantissimi prodotti selezionati per te. Promozione valida fino al 17 Novembre.