5 anni fa

Gianluca Paesano (PSI) commenta le primarie del centrosinistra

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa del PSI di Sora a firma di Gianluca Paesano.

“In provincia di Frosinone l’esito delle elezioni primarie è stato molto chiaro ed in linea con il dato nazionale : 60% per Bersani e 40% per Renzi. A Sora, invece, dove il PSI ha sostenuto lealmente Bersani, il dato si  è discostato nettamente da quello nazionale e provinciale. Infatti, al primo turno c’e’ stata la netta affermazione di Renzi (446 voti) su Bersani (344 voti) con una ottima affermazione di Vendola (180 voti), mentre al secondo turno si è registrato un sostanziale pareggio (429 voti per Bersani e 419 voti per Renzi), nonostante la convergenza di Sel sul candidato Bersani già sostenuto da PSI e PD.

Due sono i dati che emergono chiaramente.

Al secondo turno, dei quasi mille votanti al primo turno, circa centocinquanta non hanno rivotato al secondo turno, tra questi circa trenta che avevano votato Renzi e circa cento che avevano votato Vendola. Inoltre, non deve essere sottovalutato che i cittadini di Sora, votando Renzi, hanno confermato la chiara esigenza di un ricambio generazionale per la costruzione di una nuova classe dirigente in un clima di rinnovata credibilità.

Ecco perché, archiviate le primarie, il PSI di Sora, cogliendo a pieno il forte segnale lanciato dagli elettori, continuerà a lavorare al progetto di innovazione nella continuità che un anno e mezzo fa, insieme ai compagni di Progetto città e Patto democratico, individuò in Roberto De Donatis il miglior candidato rappresentativo delle diverse sensibilità. Tale progetto e tale idea della politica va necessariamente consolidato ed allargato.

Sul voto di domenica bisogna ricostruire la coalizione di centrosinistra, coinvolgendo il più possibile anche il mondo delle associazioni, le liste civiche, le donne e gli uomini che vogliono dare il loro prezioso contributo, e aprire le porte a quegli elettori delusi che in passato hanno fatto scelte diverse e a quelli delusi da certa politica. Nel frattempo continueremo la nostra azione di opposizione all’inconcludente amministrazione Tersigni.”

Commenti

wpDiscuz
Menu