5 novembre 2014 redazione@sora24.it
LETTO 17.590 VOLTE

Gilberta Palleschi: nulla di fatto. Ma le indagini procedono e Sora deve evitare la psicosi

Le ricerche di Gilberta Palleschi sono giunte al quarto giorno, ma mentre scriviamo non vi sono novità sulle operazioni portate avanti da Carabinieri e Vigili del Fuoco nella zona di San Martino a Broccostella. La docente sorana non si trova, per ora. Per quanto riguarda il fronte delle indagini, come abbiamo avuto modo di ascoltare nei Tg nazionali e di leggere sulle principali testate locali, pur non tralasciando nessuna ipotesi, si farebbe strada quella dell’aggressione.

Gli inquirenti avrebbero ascoltato uno o due uomini in questi giorni, forse ritenuti in grado di fornire indicazioni sulla vicenda. Tuttavia, essendo le indagini coordinate dal sostituto procuratore, la dott.sa Siravo, oramai blindatissime, non è possibile fornire elementi ufficiali emersi a margine degli stessi interrogatori.

Nel frattempo in città si avverte un po’ di timore tra la popolazione. È fin troppo ovvio il fatto che i sorani si pongano domande sul destino della docente, sperando ovviamente in un lieto fine: chi non lo farebbe? Ciò che invece non è normale è la rinuncia ad uscire da soli per una passeggiata rigenerante per paura di dover incontrare sul proprio cammino dei malintenzionati. Bisogna evitare di cadere nella psicosi: la paura c’è, inutile negarlo, ma non deve degenerare.

Proprio ieri pomeriggio, tra l’altro, è arrivata in redazione una telefonata da parte di una testata nazionale. Dall’altra parte del telefono ci hanno chiesto informazioni sulla vicenda: abbiamo risposto che sarebbe stato più giusto sentire gli inquirenti ed i familiari. Poi ci hanno chiesto se dalle nostre parti fatti del genere capitano abitualmente. Abbiamo risposto ovviamente di no, perché è così. Facendo le dovute proporzioni con altri luoghi, difatti, possiamo ancora dire che la qualità della vita nelle nostre zone, anche a livello di sicurezza, non è poi così male. Tuttavia questa vicenda, indipendentemente dal modo con cui si concluderà, speriamo con tutto il cuore per il meglio, lascerà sicuramente un segno in tutti noi.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu