Gilberta, una lapide nel luogo dell’aggressione. Perché non si deve dimenticare

Centinaia di persone hanno partecipato ieri pomeriggio alla cerimonia che ha preceduto la scoperta di una lapide in memoria di Gilberta Palleschi, insegnante di Sora aggredita e barbaramente uccisa lo scorso 1° novembre. Tanta la commozione tra i presenti, il ricordo del tragico giorno del ritrovamento del cadavere, dopo oltre un mese con il fiato sospeso, è ancora presente nei cuori di tutti.

Nulla potrà cancellare dalla mente dei sorani e di tutti coloro che hanno seguito la vicenda con trasporto, il ricordo di una donna che era semplicemente uscita per una passeggiata e che poche ore dopo, invece di rincasare, è stata uccisa in modo così assurdo e crudo. Contestualmente alla scoperta del monumento, il parroco di Broccostella, don Ercole, ha celebrato una messa in suffragio della vittima.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
POLITICA

Sora: la "conservatrice immaginaria" con il più alto numero di voti pro Repubblica dell'intera provincia

Storia delle elezioni a Sora, cap.1: "Referendum Repubblica vs Monarchia e Assemblea Costituente, 2 Giugno 1946". Tutti i risultati e le considerazioni ...

CRONACA

SORA - Lotta al Covid: sospese tutte le fiere e delle festività di Agosto

Anche la 49ma edizione de La Canicola è stata rinviata all'anno prossimo, nella speranza di tornare alla normalità.

CRONACA

SORA - Centri estivi dal 17 Agosto al 12 Settembre: Le tre opzioni divise per fasce di età

Per ulteriori chiarimenti è possibile contattare l’ufficio dei Servizi Sociali dell’Ente al tel 0776828036.

CRONACA

12 Agosto 1944: 76° anniversario Martiri di Fiesole. Onore ad Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti

A imperitura memoria dei tre giovani Carabinieri, la Città di Sora ricorda come ogni anno il loro sacrificio.