Giuseppe Basile: “L’esperienza del Servizio Civile”

Stanno per scadere i bandi del Servizo Civile Nazionale 2011 Lazio con posti nei tre progetti volti all’assistenza dei diversamente abili della valle del Liri, di val Comino e dell’Universita’ di Cassino per un totale di 84 posti per volontari.

Molti pensano che il servizio civile sia un anno perduto, specialmente quanti studiano e sono proiettati verso la professione. Ma come obiettore di coscienza e professionista, con anni di lavoro all’estero, sento invece di poter affermare proprio l’esatto contrario. Se si studia e si vuole lavorare il prima possibile o anche far carriera, un anno in piu’ o in meno non fanno la differenza. In un ottica in cui si dovra’ lavorare per 40 anni prima di andare in pensione e’ davvero cosi importante “fare in fretta”? Forse, no. Mentre e’ estremamente importante dotarsi di buone capacita’ relazionali. Si perche’, indipendentemente dal lavoro che si svolge, la nostra societa’ oggi premia soprattutto la capacita’ di stabilire ottimali rapporti con le persone che ci stanno attorno. Quale occasione migliore allora di quella di mettersi alla prova e fare esperienza offrendo assistenza a persone che ne hanno bisogno ed hanno esigenze particolari? Lo scrivente, che ha servito a Sora presso l’ufficio Urbanistica nel 1998, ricorda quella esperienza come molto formativa da tanti punti di vista, ma soprattutto da quello di relazione con impiegati comunali, addetti, professionisti e cittadini, con caratteri, obiettivi ed esigenze molto differenti tra loro. Sono certo che le opportunita’ non mancheranno per quanti considerano la dimensione relazionale ed umanistica importante nella loro vita, non solo professionale.

Il servizio civile potrebbe anche essere una buona opportunita’ per chi non lavora o chi e’ vittima di precariato in questo difficile periodo. In questo caso l’anno di servizio civile non deve solamente essere visto come un “parcheggio” in attesa dei frutti delle ricette dell’amministrazione Tersigni o di un miglioramento dell’economia globale, ma una vera e propria esperienza di crescita personale.

La durata del servizio è di dodici mesi. Ai volontari in servizio civile e’ riconosciuto un assegno mensile di 433,80 euro. Qui sotto trovate i link alla comunicazione del comune di Sora ed il link al sito dell’A.I.P.E.S., l’Associazione Intercomunale per l’Esercizio Sociale, che organizza il concorso ed il servizio. Termine ultimo per la presentazione delle domande il prossimo 21 ottobre

Comunicazione del comune: http://www.comune.sora.fr.it
Bando ed informazioni:
http://www.aipes.it

Comunicato a titolo personale di Giuseppe Basile

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.

SPONSOR

Maxi sconti su tantissimi prodotti selezionati per te. Promozione valida fino al 17 Novembre.