4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 620 VOLTE

Giuseppe Cioffi, sindaco di Pescosolido, scrive a Di Ruscio: “Territorio alla deriva, invertire la rotta. Caro Roberto, io ci sto”

Non posso che apprezzare e sposare in pieno le parole dell’amico Roberto Di Ruscio, che con la sua consueta vera e sincera analisi mette in luce la crisi strutturale che sta portando il nostro territorio alla deriva. Penso sia arrivato il tempo di dire basta allo snaturamento ed alla condizione di abbandono che stiamo vivendo, frutto da sempre di diatribe politiche sterili e che altro effetto non hanno avuto che affossarci. Trovare ora responsabilità personali è fuori luogo e tanto meno fuorviante, politicamente però si poteva e si doveva far meglio, tutti noi attori politici o presunti tali, dobbiamo far di tutto per invertire questa tendenza che è vero ci ha visti fino ad oggi soccombere ma che per il futuro deve vederci sempre più attori di un rilancio.

Pensare da dove partire  oggi onestamente non so, unire però le nostre forze per progredire ed invertire la rotta disfattista che in primis i nostri cittadini avvertono è l’obiettivo che ci deve accomunare e sul quale dovremmo tutti quanti riflettere per poi trovare gli strumenti idonei per iniziare a programmare e progettare il rilancio di un territorio oramai ad un bivio: continuare la sua lenta decadenza o invertire mettendo in campo tutto il meglio di cui si dispone. Caro Roberto io ci sto, i cittadini stufi anche, centrodestra e centrosinistra non possono che prenderne atto pena la loro definitiva scomparsa.

Giuseppe Cioffi – Sindaco di Pescosolido

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu