1’ di lettura

Gli effetti del vaccino anti-Covid? «Come una grande sbornia!»

Due "cavie", un uomo e una donna, raccontano come si sono sentiti dopo aver sperimentato il vaccino anti-Covid sul proprio organismo.

Vaccino anti-Covid l’argomento più discusso della settimana, soprattutto dopo le dichiarazioni di Pfitzer che ne ha assicurato l’efficacia al 90% e si prepara quindi a distribuirlo in tutto il mondo. Già, ma gli effetti quali saranno su coloro che lo inietteranno nel proprio organismo?

A giudicare dalle testimonianze dei volontari che lo hanno sperimentato, riportate sul Daily Mirror, si tratterebbe di sopportare un po’ i tipici sintomi dell’influenza, ovvero mal di testa, febbre e dolori in tutto il corpo, con il cosiddetto richiamo un po’ più duro da superare rispetto alla prima dose. O almeno, così ha dichiarato la 45enne Carrie del Missouri, una delle cavie a stelle e strisce intervistate dal tabloid britannico.

E per quanto tempo durebbero questi dolori e fastidi? E, nel complesso, come ci si sente dopo essersi vaccinati? La risposta del texano Glenn Deshields, altra cavia intervistata dal Mirror, è di quelle perentorie che rendono perfettamente l’idea: come dopo “una grave sbornia”.

Naturalmente, le esperienze di Carrie e Glenn sono due esempi su un totale di 43 mila. Tanto grande, infatti, è il numero delle persone residenti in sei paesi del mondo che hanno preso parte alla fase tre della sperimentazione condotta dal colosso farmaceutico e dal suo partner BioNTech.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti