venerdì 2 dicembre 2011

Gli incontri del Centro di Studi Sorani ”V. Patriarca”

Ricco di sapori natalizi, sarà questo mese di dicembre, ma anche altamente  culturale. Gli “incontri”, promossi dal Centro di Studi Sorani “V. Patriarca, si vanno distinguendo ed affermando per la validità dei vari eventi proposti.  Tre  gli appuntamenti in programma prossimamente. Si inizia, martedì 6 dicembre, alle ore 17.00, presso la Biblioteca Comunale, in Via Deci,1, con l’intervento del prof. Federico Vitti, che parlerà del “Fondamentale fattore destabilizzante, responsabile della deriva sociale”. Un intervento molto interessante perché connesso alle problematiche educative, con particolare riferimento alla impostazione pedagogica nella scuola che orienta profondamente lo sviluppo delle relazioni sociali. Un argomento rivolto soprattutto a coloro che operano nel campo didattico, oltre agli stessi giovani. Il prof. Federico Vitti ”ha dedicato  approfonditi saggi, ha rilevato il preside Luigi Gulia, alla esplorazione della mente umana e alle leggi che ne determinano il codice universale nella trama del pensiero e delle attività degli esseri viventi”.

Il secondo incontro di dicembre, si terrà venerdì 9, presso la Sala “V. Gioia”, adiacente la Prepositura di S. Restituta, piazza Alberto La Rocca e si preannuncia di notevole curiosità culturale, grazie anche alla professionalità del relatore, il regista Alessandro Scillitani.  Suo sarà l’intervento su “Mondo Piccolo: un documentario sulle atmosfere dei luoghi di Guareschi”.E’  stato interessante, ci ha dichiarato Luigi Gulia,  notare  domenica 20 novembre  nella trasmissione di Licia Colò, “Alle falde del Kilimangiaro”, quando ha presentato con il giornalista Paolo Rumiz il significativo documentario sulle “dimore del vento” , dedicato ai luoghi abbandonati d’Italia. Il documentario “Mondo piccolo” , ripercorre gli uomini, gli scorci e le atmosfere  di quella piccola porzione della Bassa padana che ha ispirato i libri di Giovanino Guareschi e nella quale sono ambientati i famosi films di Don Camillo e Peppone, che,  come ha detto un importante uomo politico europeo, oggi appoggerebbero il governo Monti”.

Nell’incontro di venerdì 16 dicembre, alle ore 17.00, presso la Biblioteca Comunale, in Via Deci, 1,  la giovane studiosa sorana, la dott. ssa Roberta Conte, allieva della Scuola Vaticana di Paleografia, Diplomatica e Archivistica, presenterà: “Per una storia della cucina attraverso i ricettari: note di gastronomia medievale….”. Rappresenta uno  degli aspetti più interessanti della sua ricerca storico – culturale sui ricettari, come fonte storiografica della gastronomia medievale. L’incontro si concluderà con una degustazione di ispirazione medievale e sarà, sicuramente di buon auspicio per le imminenti festività natalizie. I tre appuntamenti saranno introdotti e coordinati dal preside Luigi Gulia.

Gianni Fabrizio

Commenti

wpDiscuz
Menu