martedì 28 Agosto 2018

Gonfalone: il quartiere Ponte fa tris. E a Settembre tutti a Verona!

I campioni in carica continuano a trionfare. A metà settembre saranno di scena al Tocatì – Festival Internazionale dei Giochi in Strada con la Corsa della Cannata.

La 48ª edizione de “Il Gonfalone di Arpino” Palio della città di Cicerone, evento clou dell’estate arpinate e uno dei principali eventi tradizionali della Regione Lazio si conclude con la vittoria e l’assegnazione del drappo realizzato da Maurizio Mastroianni per il terzo anno consecutivo al quartiere Ponte, con 6 punti di distanza dal Vignepiane e Vallone che si è classificata al 3º posto.

I tre giorni del Palio del Gonfalone di Arpino hanno fatto registrare il tutto esaurito nelle tante strutture ricettive sia del centro storico che fuori le mura e nei paesi limitrofi, migliaia di turisti arrivati da tutto il mondo. Nella prima giornata (venerdì 17 Agosto) sono stati “raccontati” antichi mestieri e tradizioni locali, il 1º premio è andato alla contrada Vuotti con l’antico ufficio postale, una commovente ricostruzione del ruolo sociale degli uffici postali. Il secondo momento è stato dedicato al premio speciale del balletto ciociaro, è stata una conferma della contrada Vallone, un racconto danzato emozionante e coinvolgente. La prima delle tre serate si è conclusa con il “Concerto per il Gonfalone” tutti a ballare in piazza con la musica di Giuliano Campoli e Amasud fino a tarda notte.

La seconda giornata dei giorni del palio è stata dedicata alle prime due gare valide per l’assegnazione del drappo realizzato da Maurizio Mastroianni: la corsa degli asini e il tiro alla fune. La prima gara è stata vinta dal quartiere Ponte con Bruno, al secondo posto Davide Gabriele con Terremoto per la contrada Collecarino e al terzo il Vallone, il fantino Daniele Buttarazzi con Serafino. Nell’avvincente gara del tiro alla fune è stata la contrada Vignepiane a prevalere, al secondo e terzo posto due belle sorprese, Civita Falconara e la contrada Vuotti.

Domenica 19 Agosto terza ed ultima giornata, occhi puntati al cielo, infatti la pioggia prolungava l’inizio del corteo storico aperto dagli sbandieratori di Cori, dalle coppie e coppiette in costume del corso di tradizioni popolari dell’istituto comprensivo Marco Tullio Cicerone e il ballo della Cannata, subito dopo hanno sfilato le 7 contrade e quartieri protagoniste del palio, iniziando dal Ponte quartiere vincente del 2017. La prima gara della domenica è stata vinta dal quartiere Ponte con Gabriele Rea, una corsa con la carriola caratterizzata dallo scontro tra il concorrente del quartiere Arco e il campione in carica Andrea Quadrini detto Cambiopasso, il concorrente dell’Arco veniva penalizzato dalla giuria di 3 punti per comportamento antisportivo e ostruzionistico.

La manifestazione riprendeva dopo alcuni minuti di sospensione con la corsa con la Cannata, uno dei momenti più attesi dell’evento, a vincere è stata ancora lei Arianna Fraioli del quartiere Ponte, al secondo posto il Vallone con la sorprendente Michela Capuano e al terzo il quartiere Arco con Veronica Muscedere. Nella gara successiva, la corsa con i sacchi accadeva l’imprevedibile, dopo 10 anni di imbattibilità Danilo Rea veniva sconfitto dall’atleta del Vallone Simone Casinelli al terzo posto il quartiere Arco con Claudio Sera. A dominare la staffetta con le ciocie è stato il quartiere Arco, al secondo posto il Ponte e al terzo il Vallone. La classifica finale vedeva prevalere il quartiere Ponte con 32 punti, al 2º posto la contrada Vignepiane e al 3º il Vallone entrambi con 26 punti. Al 4º posto Arco, al 5º Civita Falconara con 23 punti, al 6º posto con 20 punti la contrada Vuotti e al 7º posto il Collecarino.

Il quartiere Ponte al termine della cerimonia di premiazione ritirava il drappo dalle mani del sindaco Renato Rea, dal direttore generale della Bpc Nicola Toti e dal presidente della Pro Loco Luciano Rea. Gli altri premi speciali assegnati dalla giuria sono andati al Collecarino la Coppia Ciociara più bella e la festa, a Civita Falconara le coreografie della tifoseria e il piatto più buono della sagra, “Fini Fini al pomodoro”. Tra pochi giorni il Gonfalone di Arpino ed in particolare la Corsa della Cannata sarà protagonista a Verona dal 14 al 16 Settembre, a Tocati il festival internazionale di giochi di strada, in piazza delle erbe sarà presentata la 49ª edizione del Gonfalone che si terrà ad Arpino il 23, 24, 25 Agosto 2019.


Come giudichi Sora24? Clicca qui e partecipa al sondaggio per aiutarci a migliorare!
Per contattare la nostra Redazione puoi scivere a info@sora24.it o telefonare al Numero Verde 800-090501.
CRONACA

A seguito dell'impatto sabato scorso sono morte due persone. Il conducente della Suzuki guidava sotto effetto di droga.

CRONACA

A 18 anni dal delitto le indagini sembrano finalmente avviate verso la conclusione.

PROMO

Tantissime proposte invitanti per le imminenti festività ma anche per quelle successive. La promozione terminerà infatti il 1° Maggio.

PROMO

Sconti davvero invitanti prima del rinnovo dello store di via Giuseppe Ferri.

SPONSOR

Una vastissima scelta, più di quattrocento vetture in esposizione.

SPONSOR

Nel nuovo punto vendita, situato in via Casilina Sud km 142, troverete sia il nuovo Peugeot e Toyota che l'usato plurimarche.

ASL di Frosinone

I pazienti inviati da Ospedali o da Medici di Medicina Generale possono accedere alle Unità di Degenza Infermieristica in h. 24

SPONSOR

Vieni a provare la vettura oggi stesso presso Jolly Automobili, concessionaria Peugeot per Frosinone e provincia, S.S. Monti Lepini km 6,600.

Nuova Range Rover Evoque

Nuova Range Rover Evoque: scoprila da X Class, concessionaria Land Rover per Frosinone e provincia. Ti aspettiamo presso il Gruppo Jolly Automobili, SS 156 Monti Lepini km 6.600.

AVIS

Raggiungici oggi stesso nelle sedi di Frosinone, S.S.156 Monti Lepini, Km 6.600, e Sora, Via Baiolardo, 63, per elaborare insieme la soluzione ideale per le tue esigenze professionali.

Land Rover

Ti aspettiamo oggi stesso presso X Class, SS dei Monti Lepini km 6.600, presso GRUPPO JOLLY AUTOMOBILI, a poche centinaia di metri dal casello autostradale di Frosinone.

MAMA H24

400 famiglie ci hanno già scelto. In tutta la provincia di Frosinone, e non solo, il nostro servizio è ormai un punto di riferimento per chi ha bisogno di assistenza h24. Vi spieghiamo perché.